SALERNITANA: A LA SPEZIA SENZA MAZZOCCHI E CRNIGOJ

SALERNITANA: A LA SPEZIA SENZA MAZZOCCHI E CRNIGOJ

1 Aprile 2023 0 Di Michelangelo Freda

Ultimi accorgimenti tecnico-tattici per la Salernitana in vista dell’importantissimo match di domani pomeriggio in casa dello Spezia. Paulo Sousa, che quest’oggi parlerà in conferenza prima della partenza per la Liguria, non vuole distrazioni e cerca il colpo da 3 punti che potrebbe definitivamente mettere la Salernitana sui binari tranquilli della salvezza.

Qualche grattacapo per il tecnico anche extra campo. Boulaye Dia e Lassana Coulibaly, tra gli ultimi tornati a disposizione dopo viaggi lunghi, sono nel periodo del Ramadan e quindi non al top fisico della forma. Entrambi però restano imprescindibili nello scacchiere salernitano.

Salernitana: la probabile formazione

Per la sfida contro i bianconeri il portoghese si affiderà all’oramai consueto 3-4-2-1. Qualche dubbio di formazione che verrà sciolto fra oggi e domattina, nell’imminenza della gara. Ad oggi l’undici più probabile sembra essere quello che vede Ochoa in porta, con il terzetto difensivo composto da Gyomber, Daniliuc e e Pirola. A centrocampo Coulibaly e Maggiore nel mezzo con Sambia a destra e Bradaric a sinistra. In attacco sarà panchina per Piatek, con Dia punta unica e il duo Candreva-Kastanos ad agire alle sue spalle. Nulla da fare per Mazzocchi e Crnigoj.

In casa Spezia l’assenza di Nzola per squalifica è importante, non saranno della partita nemmeno Moutinho e Reca, out per infortunio. Semplici recupera però Bastoni che tornerà fra i convocati dopo due mesi e mezzo di assenza. Probabile la ripartenza dal 4-3-3, con le ultime riserve da sciogliere nella rifinitura di oggi. I probabili 11 spezini potrebbero essere questi: Dragowski fra i pali con Ampadu e Caldara centrali, e Amian e Nikolaou esterni. In regia Ekdal, con Bourabia e la possibile novità Zurkowski dal 1′, visto che Agudelo non è al top. Il polacco aveva già giocato dall’inizio nella gara con l’Inter. Davanti Gyasi e Verde si candidano per supportare Shomurodov, rientrato soltanto ieri dall’Uzbekistan.