«AGGIUNGERE AL REDDITO DI CITTADINANZA 500 EURO E ASSUMERE STAGIONALI». DE LUCA TORNA SULLE DISTORSIONI

«AGGIUNGERE AL REDDITO DI CITTADINANZA 500 EURO E ASSUMERE STAGIONALI». DE LUCA TORNA SULLE DISTORSIONI

21 Maggio 2021 0 Di La redazione

Dopo ampio dibattito, condito anche da aspre polemiche, De Luca torna a parlare, una settimana dopo, di Reddito di Cittadinanza e Lavoro. Aveva sostenuto venerdì scorso che l’impossibilità di trovare camerieri o lavoratori stagionali fosse colpa del Reddito, incassando il plauso delle imprese e gli strali di chi denuncia stipendi da fame e mancato inquadramento a norma di legge.

De Luca prova ad andare oltre, lo fa con una proposta che articola così: “Molti imprenditori agricoli mi hanno posto un problema che voglio rilanciare. Avremo difficoltà a trovare manodopera stagionale perchè molti extracomunitari non ci sono più ma soprattutto perchè il reddito di cittadinanza ha generato delle distorsioni. Premetto, sono assolutamente d’accordo a dare un reddito a chi ha il pane – specifica stavolta il Governatore – ma non sono d’accordo a tollerare degenerazioni, speculazioni e parassitismi. L’ipotesi che io rilancio è questa. Siccome facciamo fatica a trovare lavoratori stagionali, per le aziende di trasformazione agricola, nei ristoranti e gli alberghi, negli stabilimenti balneari – si fa fatica perchè molti non son più disponibili a fare il lavoro e magari vanno anche a fare il lavoro in nero per percepire il reddito – la proposta che io rilancio è questa…

«Senza far perdere a nessuno il reddito di cittadinanza che percepisce, o gli ammortizzatori sociali, le aziende possono dare in aggiunta al Reddito di cittadinanza 500 euro al mese. Per cui un giovane può aggiungere ai 500 euro del Reddito e arrivare a 1.200 e 1.300, mi sembra una cosa dignitosa. Si potrebbe dare un bonus trasporti, ma si potrebbe chiedere ai percettori del Reddito di andare a fare un’attività stagionale dove richiesto. E si potrebbe aggiungere che se rifiuti due o tre proposte perdi pure il Reddito di cittadinanza, così si fa insieme un lavoro di moralizzazione e di trasparenza. Credo faremmo una cosa utile per i giovani, per lo Stato e per le imprese. Vediamo se questa ipotesi viene raccolta”.