VERTENZA WHIRLPOOL, LA CGIL:FAREMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE.CORTEO IL 18 OTTOBRE

VERTENZA WHIRLPOOL, LA CGIL:FAREMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE.CORTEO IL 18 OTTOBRE

15 Ottobre 2019 0 Di La redazione

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

La #Whirlpool ha oggi sancito qualcosa di “nuovo” (se non fosse protoOttocentesco per il modello padronale) nello stracciare accordi sanciti pochi mesi prima in sede Istituzionale. È vergognoso il modo di agire che è molto “Trumpiano” faremo sentire la nostra voce e manifestare fortemente la contrarietà alla chiusura del sito di San Giovanni a Teduccio di Napoli che trascina nel Baratro circa 200 lavoratori dell’indotto che operano in provincia di avellino #scameMediterranea #cellublock #pasell . Per questo stiamo preparando manifestazione con corteo dai siti produttivi di Montoro sino al Comune stesso. Venerdì 18 vi aspettiamo la lotta serve la lotta paga e se del caso appaga nell’aver provato sino in fondo a far venir meno la decisione #vergognosa di #Whirlpool… Imperialismo della multinazionale #usaEgetta

Questa mattina è arrivata la drammatica notizia: Whirlpool dichiara la chiusura del sito di napoli dal 1 novembre. I sindacati nazionali hanno dichiarato lo sciopero di due ore in tutti i stabilimenti italiani, i lavoratori di Napoli hanno bloccato l’autostrada Napoli-Salerno dopo aver raggiunto in corteo la rampa di accesso. Gli operai del indotto irpino dopo aver appreso le notizie sull’esito negativo dell’incontro a Roma tra la multinazionale e il Governo, hanno visto diventare realtà tutte le preoccupazioni che da tempo denunciavano. La perdita del posto di lavoro per la gran parte del indotto senza nessuna possibilità di riconversione è vicina: l’azienda ha un comportamento irresponsabile e in queste ore si sta decidendo di mettere in campo ogni strumento di mobilitazione e agitazione
Filctem Cgil