VENDEVA TELEFONINI E TABLET A BUON MERCATO MA ERA UN TRUFFATORE, ARRESTATO

11 dicembre 2016 0 Di La redazione

Vendeva prodotti elettronici su internet ma incassato il corrispettivo non spediva la merce agli acquirenti. Dopo un’articolata indagine, un 30enne di Atripalda è stato tratto in arresto dai carabinieri della locale stazione. Il truffatore seriale avvalendosi di numerosi alias, ha messo a segno centinaia di truffe via internet.

I fatti. Moltissimi gli utenti della rete caduti nella trappola del giovane convinti di poter acquistare telefonini, tablet, consolle per videogiochi ed altro materiale ad un prezzo oltremodo conveniente. Ignari del raggiro in cui sarebbero incappati, i compratori effettuavano il pagamento mediante il versamento dell’importo su una carta prepagata. Ricevuto il compenso pattuito, il truffatore non inviava il materiale acquistato e si rendeva irreperibile. Attraverso una meticolosa analisi delle tracce informatiche e finanziarie, gli investigatori sono riusciti a risalire all’identità del giovane di Atripalda.

L’Autorità Giudiziaria, concordando con le risultanze dei militari dell’Arma, ha disposto il provvedimento di arresto nei confronti del 30enne il quale, sebbene già sottoposto ad una misura che espressamente gli impediva l’utilizzo di strumenti informatici, aveva continuato ad organizzare truffe ai danni degli utenti della rete. L’arresto è scattato in esecuzione d’ordine per la carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Gela. L’arrestato, successivamente alle formalità di rito espletate in Caserma, è stato associato presso la Casa Circondariale di Avellino dovendo espiare la pena di mesi dieci di reclusione.

{CAPTION}