US AVELLINO, PUO’ ESSERCI IL RIBALTONE. CIRCELLI VUOLE CONVINCERE IZZO

US AVELLINO, PUO’ ESSERCI IL RIBALTONE. CIRCELLI VUOLE CONVINCERE IZZO

5 Dicembre 2019 0 Di Pellegrino Marciano

Nicola Circelli vuole convincere Luigi Izzo a tornare sui propri passi. C’è però da lavorare sul diritto di recompra che De Cesare vorrebbe conservare

 

Chi pensa che la trattativa per l’acquisizione dell’Avellino sia destinata a non dare più colpi di scena si sbaglia di grosso. E vi spieghiamo il perché. Luigi Izzo si è ufficialmente ritirato dalla corsa all’Us Avellino e lo ha fatto con un comunicato lunedì mattina. E’ rimasto così solamente Nicola Circelli. Quest’ultimo è alla ricerca di soci, ma il socio più vicino ed affidabile sarebbe proprio Luigi Izzo, oggi in Toscana in compagnia di Martone per lavoro e di ritorno in Campania tra venerdì sera e sabato mattina. Circelli avrebbe chiesto ad Izzo di ripensarci e tornare sui propri passi. Da Izzo non è arrivata la chiusura, ma una disponibilità almeno a parlarne, ma il giovane imprenditore di Montesarchio vuole vederci non chiaro, ma chiarissimo. Ci sarebbe qualche nodo da sciogliere, soprattutto relativo al famoso diritto di recompra che De Cesare vorrebbe conservarsi tra un anno a due milioni di euro. Izzo non è d’accordo, Circelli sì. Bisognerà così lavorare su questo fronte, per provare a limare la distanza e risolvere la questione. Nel week end, al ritorno di Izzo se ne saprà di più. Prepariamoci dunque al clamoroso ribaltone. Con l’Avellino non ci si annoia mai.