US AVELLINO, IL SINDACO: “ENTRO DOMANI LE MANIFESTAZIONI D’INTERESSE, SOLIDITA’ ED ESPERIENZA I REQUISITI”

8 agosto 2018 0 Di Leonardo D'Avenia

Il primo cittadino di Avellino Vincenzo Ciampi nel corso di una conferenza stampa ha annunciato di aver attivato da oggi con scadenza domani alle ore 14 le manifestazioni d’interesse per rifondare l’Avellino Calcio. “Le uniche manifestazioni che contano – ha detto – sono quelle scritte ed al momento non c’è stato alcun contatto scritto. Entro le 12 di venerdì la nuova società deve provvedere agli adempimenti burocratici da sbrigare alla Figc per iscrivere la squadra al campionato di serie D. E’ una corsa contro il tempo, ne siamo consapevoli, ma la città non merita un’ulteriore mortificazione”. I requisiti richiesti in linea di massima sono solidità finanziaria, esperienza nel mondo del calcio e gestione del settore giovanile. Nel bando c’è anche la gestione dello Stadio Partenio-Lombardi, con un debito pregresso di un milione di euro. Per la scelta finale che sarà a discrezione del sindaco è prevista la nomina di una commissione che valuterà le manifestazioni d’interesse. Il sindaco ha poi dichiarato di aver già avuto contatti verbali con due imprenditori non irpini con trascorsi nel mondo del calcio, ma che, come già detto, prenderà in considerazione solo le manifestazioni scritte. Incalzato poi sulla possibile manifestazione di interesse del collega di partito Michele Gubitosa ha precisato: “Non farò preferenze, così come non ho preferenze tra imprenditori locali o extraprovinciali”

Questi i requisiti richiesti per l’iscrizione al campionato di Serie D:

la Società sportiva candidata per la partecipazione al campionato di serie D (2018/2019) dovrà
presentare alla FIGC entro il 10/08/2018 alle ore 12.00:
a) richiesta di ammissione al campionato di serie D 2018/2019 con l’indicazione dei soci;
b) se non ancora affiliata, istanza di affiliazione alla FIGC, ai sensi dall’art. 52, comma 10, delle
NOIF, presso il Comitato regionale della Campania;
c) Business Plan, attestante la sussistenza dei requisiti organizzativi, patrimoniali e finanziari per
partecipare al campionato di serie D e un piano triennale delle attività;
d) dichiarazione di impegno a osservare tutte le prescrizioni per l’iscrizione al campionato;
e) assegno circolare non trasferibile di euro 150.000,00 a titolo di contributo alla FIGC ex art.52,
comma 10, delle NOIF.