US AVELLINO, C’E’ LA CAPARRA. VICINISSIMA LA CESSIONE DEL CLUB

US AVELLINO, C’E’ LA CAPARRA. VICINISSIMA LA CESSIONE DEL CLUB

5 Novembre 2019 0 Di Pellegrino Marciano

Ci sarebbe una caparra per l’acquisizione dell’Us Avellino. Aniello Martone sarebbe il direttore generale biancoverde con Di Somma ancora ds 

 

Il famoso 6 novembre è ormai alle porte e la Sidigas si appresta a presentare in tribunale il noto piano di rientro dei debiti. Da questo dipenderà il destino dell’Us Avellino anche se il concordato in bianco sta passando quasi in secondo piano, visto che sembra pressochè fatta per la cessione del club. Ap Green e Fabrizi Holding sembrano praticamente fuori dai giochi e il testa a testa è tra le due cordate, una di Maddaloni e un’altra cosiddetta casertana, anche se i soci che ne fanno parte non sono tutti originari di Caserta. In quest’ultima c’è anche Aniello Martone, ovviamente con un ruolo puramente tecnico. Martone infatti ricoprirebbe inizialmente la casella vuota ad Avellino del direttore generale, con Di Somma che resterebbe direttore sportivo. Sarebbe stata già versata una caparra di circa 100mila euro, ma non si sa da quale delle due cordate che restano nell’anonimato per il famoso patto di riservatezza. Manca davvero poco, siamo agli sgoccioli, coi commercialisti che stanno spulciando conti e bilanci dell’Us Avellino prima della chiusura dell’affare che potrebbe arrivare all’inizio della prossima settimana.