UFFICIALE: SALTA LA TRATTATIVA PER LA CESSIONE DELL’US AVELLINO

UFFICIALE: SALTA LA TRATTATIVA PER LA CESSIONE DELL’US AVELLINO

2 Dicembre 2019 0 Di Leonardo D'Avenia

Parole, tante parole, tante promesse, fiumi di inchiostro da parte della stampa e di lacrime da parte dei tifosi, divisi tra rabbia, frustrazione e tristezza. L’Avellino rimane saldamente nelle mani di De Cesare. Un fulmine a ciel sereno, l’ennesimo di quella che sembrava una commedia ma è diventata giorno dopo giorno un thriller. La battaglia a suon di comunicati iniziata qualche giorno fa con l’ultimatum della cordata Izzo-Circelli che chiedevano le dimissioni di De Cesare e Mauriello dal Cda, proseguito stamattina con la risposta degli attuali vertici societari che ribadivano la loro intenzione a non tirarsi indietro e di non aver mai detto che si sarebbero dimessi, l’ultima è la classica puntata con colpo di scena: “Visto il comunicato diramato in mattinata a nome di Claudio Mauriello e Gianandrea De Cesare il dottor Luigi Izzo, a titolo personale, facendo seguito alla comunicazione inviata in data 29/11/2019 nella quale veniva indicato come termine ultimo di attesa per le dimissioni dell’attuale consiglio di amministrazione dell’ Us Avellino 1912 il giorno 30/11/2019 alle ore 12,00, comunica che la trattativa per l’acquisto della società, sempre in riferimento alla propria persona, è stata definitivamente interrotta”. Insomma si è tirata troppo la corda e la cordata saluta e va via. E domani c’è l’udienza della Sidigas che dirà molto sul futuro di De Cesare, Mauriello e dell’Us Avellino.