UCCISE I GENITORI: “FAMIGLIETTI INCAPACE D’INTENDERE E DI VOLERE”

8 novembre 2017 0 Di La redazione

Uccise i genitori a colpi d’ascia vegliandone i corpi agonizzanti in preda a deliri satanici. Per l’efferato omicidio avvenuto il 12 novembre del 2015, Ivano Famiglietti, oggi 29enne, è stato dichiarato incapace d’intendere e di volere dai giudici della Corte d’Assise del Tribunale di Avellino. I suoi problemi mentali erano noti e anche le perizie del processo hanno confermato la pericolosità del quadro clinico. Il protagonista di uno dei più feroci fatti di sangue registrato in Irpinia negli ultimi anni continuerà ad essere assistito presso la struttura psichiatrica Rems (Residenza per l’esecuzione di misure di sicurezza) di San Nicola Baronia.