TRIBUNALI SOPPRESSI. FINALMENTE IL MINISTRO BONAFEDE RICEVE IL COMITATO

TRIBUNALI SOPPRESSI. FINALMENTE IL MINISTRO BONAFEDE RICEVE IL COMITATO

19 Marzo 2019 0 Di Monica De Benedetto

Oggi alle 15 il Ministro di Giustizia riceve una delegazione del Coordinamento Nazionale dei fori soppressi. Un incontro richiesto da mesi da sindaci ed avvocati per la rivisitazione della geografia giudiziaria e per sottolineare l’inutilità degli sportelli di prossimità. A Roma anche il sindaco di Ariano.

È fissato per oggi alle 15 l’incontro della delegazione di sindaci dei 30 comuni in cui sono stati soppressi i Tribunali minori, con il Ministro di Giustizia, Alfonso Bonafede. Nella tarda mattinata a Roma, dove è giunto anche il sindaco di Ariano, Mimmo Gambacorta, riunione propedeutica tra i primi cittadini e il Consiglio dell’ordine degli avvocati per stabilire la linea da seguire. Ovviamente si chiederà al Guardasigilli e al Governo di assumere atti immediati per il ripristino dei Fori soppressi annullando una riforma della geografia giudiziaria che dal 2013 ha creato solo disagi e rallentamenti alla giustizia di prossimità e danni economici alle città coinvolte. Inoltre, come già evidenziato dal Coordinamento Nazionale Giustizia di Prossimità in una mozione dello scorso dicembre, sarà sottolineata l’inutilità degli sportelli di prossimità e l’ulteriore sperpero di denaro pubblico imposto agli enti locali, già provati ed in difficoltà, che saranno costretti a finanziarli, altrimenti inattuabili. L’audizione concessa dal Ministero della Giustizia nell’ambito dell’iniziativa “Il Ministro ascolta”, arriva dopo molte insistenze. Da mesi i sindaci chiedono di parlare con Bonafede restando inascoltati e stigmatizzando il suo atteggiamento “non improntato ad appropriate prassi istituzionali”, da quando è stato evidente il dietrofront del Governo sulla rivisitazione della geografia giudiziaria rispetto all’apertura iniziale.