TORNA LO STURNO SPORT FESTIVAL. CI SARÀ ANCHE UNA DELEGAZIONE DELL’US AVELLINO

TORNA LO STURNO SPORT FESTIVAL. CI SARÀ ANCHE UNA DELEGAZIONE DELL’US AVELLINO

11 Agosto 2021 0 Di Michelangelo Freda

Si riparte. Dopo un anno di stop forzato per la pandemia da Covid-19, torna lo Sturno Sport Festival giunto alla seconda edizione e organizzato dall’Associazione Agape Sport. La manifestazione, caratterizzata da un format unico nel suo genere, si terrà presso lo stadio “Il Castagneto” (abituale sede di ritiri e raduni di club calcistici) prenderà il via giovedì 12 e si concluderà sabato 14. Al Festival dello Sport ci sarà una vera e propria passerella di campioni del presente e del passato per una tre giorni mozzafiato nel corso della quale giovani e adulti potranno vivere momenti indimenticabili. L’obiettivo degli organizzatori (un quartetto di sturnesi: Vincenzo Famiglietti, Filippo Di Chiara, Enzo Ricci e Carlo Moccia) è avvicinare tutti alla pratica sportiva, oltre che regalare gioia e serenità dopo tanta sofferenza anche per la nostra provincia, mettendo a disposizione a titolo gratuito la possibilità di allenarsi e andare a lezione dai campioni di tante discipline. Il programma serale, dopo le premiazioni di rito, prevede invece la sagra gastronomica e spettacoli musicali. 

Al Castagneto ci sarà aria di Olimpiade fin da giovedì, con una prima giornata a dir poco scoppiettante con grandi stelle. Dopo la cerimonia di apertura, dalle 18 in poi interverranno il judoka Pino Maddaloni, oro a Sidney 2000, l’ex leader della Nazionale di volley Gigi Mastrangelo vincitore di tre medaglie olimpiche tra il 2000 e il 2012, lo schermidore Valerio Cuomo, figlio dell’attuale c.t. e astro nascente della disciplina. Sempre giovedì arriverà a Sturno anche <El Diablo> Claudio Chiappucci che il giorno dopo accompagnerà tra i racconti delle sue imprese a Giro e Tour i cicloamatori della zona in una pedalata in Alta Irpinia (iscrizioni sulla pagina facebook della rassegna). Mercoledì sarà il basket day: Linton Johnson, il re dei rimbalzi, e il suo rivale di tante durissime battaglie con la Scandone, Mario Boni, Mister 20000 punti. In serata invece a lezione di noble art con Domenico Valentino, il talento della scuola di Marcianise, già campione del mondo dilettanti e italiano tra i professionisti. Spazio anche al rugby con Totò Perugini, azzurro del Sei nazioni. Il 14 gran chiusura con pugni e calci:  esibizioni degli atleti azzurri Maristella Smiraglia (Taekwondo), Simone Marino (Karate-Kumite) e Sveva Melillo (Muay Thai); dalle 19 con una riunione pugilistica con 10 match tra dilettanti organizzata dalla Pugilistica di Agostino Cardamone  che sarà a bordo ring. E  il gran finale per gli sturnesi con la presenza di Silvana Stanco, campionessa del tiro a volo quinta a Tokyo nella Fossa Olimpica: originaria di Sturno,  abbraccerà finalmente i suoi concittadini. Nel corso del Festival è prevista anche la presenza di una delegazione dell’Avellino Calcio, intorno alle 21.30, e sarà dato spazio a tutte le migliori associazioni dilettantistiche della provincia per una grande festa all’insegna dello sport e dell’amicizia.

Ovviamente la sicurezza, il rispetto dei protocolli anti Covid è uno dei punti fermi della seconda edizione e allo stadio si potrà accedere solo con green pass o tampone. A tal fine sulla pagina Facebook dello SSF gli organizzatori hanno messo a disposizione un indirizzo e-mail per prenotare il tampone rapido a prezzi contenuti.