AVELLINO, DIFFICILE IL CAMBIO DI MODULO A TERNI. REBUS FELLA-SANTANIELLO AL FIANCO DI MANIERO

AVELLINO, DIFFICILE IL CAMBIO DI MODULO A TERNI. REBUS FELLA-SANTANIELLO AL FIANCO DI MANIERO

1 Aprile 2021 0 Di Michelangelo Freda

Ultime 48 ore di allenamento per l’Avellino di Braglia prima della trasferta  di Terni. Grattacapi per il tecnico che  dovrà fare a meno di Carriero, De Francesco e  di Bernardotto  anche se i tamponi risultassero negativi. I calciatori, ovviamente, dovranno recuperare  la condizione fisica prima di poter tornare a solcare  il rettangolo  di gioco per evitare guai muscolari ma, al tempo stesso, bisogna considerare  anche i tempi di recupero totale dopo aver contratto il covid. In allenamento, dalle foto pubblicate sui profili social dalla società, Laezza e Silvestri continuano ad allenarsi in gruppo, partecipando anche alle brevi  partitelle per provare gli schemi.

Molto  probabilmente, Braglia, non cambierà molto nell’undici iniziale. Non dovrebbero esserci cambi improvvisi di modulo come visto contro il Catania. L’allenatore dovrebbe confermare il 3-5-2  contando sul ritorno di Silvestri che andrà a sostituire Rocchi,  squalificato per somma di ammonizioni. A propositivo di diffide, contro la Ternana, Rizzo, Tito e Dossena, ma in particolare i primi due, dovranno fare molta attenzione a non beccarsi  nessun cartellino  dato l’impegno del  10  aprile contro il Bari, scontro fondamentale per la corsa al secondo posto.

Avellino: Fella o Santaniello al fianco di Maniero?

A centrocampo, il tecnico, dovrebbe conferma Ciancio, D’Angelo, Aloi e Tito con il ballottaggio tra Rizzo e Adamo. Una scelta essenziale questa, con la necessità di  uomini freschi e in forma per  contrastare le incursioni degli uomini di Cristiano Lucarelli. In avanti,  al fianco di  Maniero, c’è il ballottaggio tra Fella e Santaniello. Il primo è  chiamato a riscattarsi  dopo le apparizioni un  pò sottotono. I tifosi credono che il calciatore salernitano possa fare la differenza al fianco di Maniero in questo momento delicato della stagione. Al tempo stesso, Emanuele Santaniello, nell’ultima gara, in particolare nel primo tempo, ha fatto molto bene, mostrando qualità e tecnica. Dal cigno ci si aspetta il goal che non riesce a trovare nelle ultime apparizioni, mostrando un pò di imprecisione ma, al tempo stesso, è da sottolineare le prove di grande sacrificio per i compagni di  squadra.

L’Avellino arriva a Terni con uno spirito diverso e una condizione diversa dei propri mezzi rispetto al girone  di andata. Il 4-2-3-1 di Lucarelli è insidioso ma la formazione irpina sa come poterli arginare, colpendoli nei  punti deboli e contando sull’intensità del proprio centrocampo.