TENTATO OMICIDIO PETRONE: I DUE GIOVANI ACCUSATI SCELGONO IL RITO ABBREVIATO

TENTATO OMICIDIO PETRONE: I DUE GIOVANI ACCUSATI SCELGONO IL RITO ABBREVIATO

18 Settembre 2018 0 Di Ottavio Giordano

Stamane dinanzi al gup di Avellino si è tenuta l’udienza preliminare per il tentato omicidio di Contrada. I due accusati hanno prescelto il rito abbreviato che si terrà il 20 novembre.Gli altri 6 verranno giudicati con rito ordinario.

Importanti  novità sul processo per il tentato omicidio ai danni del giovane rapper Federico Petrone che fu attinto da un colpo di pistola il 9 gennaio scorso da un coetaneo dopo un’aggressione scatenatasi per futili motivi.

Stamane dinanzi al gup Cassano di Avellino s’è tenuta l’udienza preliminare per il tentato omicidio di Contrada. Ciuci Gerardo, Maglio Alessandro e Spagnuolo Gerardo hanno prescelto il rito abbreviato che si terrà all’udienza del 20 novembre. I restanti sei imputati verranno giudicati con rito ordinario.

Le persone offese si sono costituite parti civili rappresentate dagli avvocati Nobile Viviano (per Petrone Federico e Petrone Amato) e Michele Scibelli (per Landi Vittorio, Pecoraro Giovanni e Rocco Silvio).