SUBLIMITAS 2020, PRONTA LA ROSA DEI NOMI

SUBLIMITAS 2020, PRONTA LA ROSA DEI NOMI

2 Ottobre 2019 0 Di La redazione

La commissione scientifica del Premio Sublimitas, alto riconoscimento internazionale alla carriera, giunto all’edizione numero ventuno ha messo a punto gli ultimi significativi ritocchi alla rosa dei nomi dei premiandi in lizza per aggiudicarsi il prestigioso e ambito riconoscimento ideato e organizzato dal vulcanico Peppino Colarusso, presidente nazionale della Fibes. La kermesse si terrà come da tradizione presso il Park Hotel L’Incontro di Ariano Irpino il prossimo 7 marzo 2020, alle ore 20. La serata sarà condotta dai giornalisti Barbara Ciarcia e Nello Fontanella.

Ecco l’elenco ufficiale dei premiandi: Federico Cafiero de Raho, procuratore nazionale antimafia, il questore Michele Maria Spina, attuale dirigente del Compartimento Polfer della Campania, Gaetano Manfredi, rettore della Federico II di Napoli, Filippo Spiezia, vice presidente di Euro Justice, Rossella Miccio, presidente di Emergency, Mimmo Raimondo, presidente del Consorzio mozzarella di bufala campana dop, Aldo De Francesco, giornalista, Antonello Perillo, capo redattore della TgR Campania, Emanuela Sica, avvocato e scrittrice impegnata nella campagna di sensibilizzazione sociale contro la violenza di genere, Pio Santoro, chirurgo ortopedico di chiara fama, Pasquale Del Vecchio, dirigente scolastico di lungo corso. Menzione speciale a: Angelo Cerulo, direttore Ansa per la Campania e sannita verace, Ambra Vitiello, soubrette dalla bellezza mediterranea e dal fascino mozzafiato, Antonio Criscuoli, pianista, Linda Petriccione, soprano.

“Il Sublimitas è l’unico vero premio alle eccellenze del Sud che si distinguono e fanno onore al territorio- ha poi dichiarato Peppino Colarusso-. Per questo a suo tempo ho scelto di chiamarlo così. Perché è realmente il massimo riconoscimento che uno possa ottenere, un riconoscimento diretto alla carriera di chi ha il privilegio di riceverlo. Anche l’edizione che stiamo mettendo a punto non deluderà le aspettative”. Il parterre della manifestazione è sempre di primissimo e indiscusso livello.