STRAGE DI CANI A MONTEMILETTO, MINICHIELLO E D’ANNA DISERTANO IL CONSIGLIO COMUNALE PER PROTESTA: “NOSTRA MOZIONE NON INSERITA ALL’ODG”

STRAGE DI CANI A MONTEMILETTO, MINICHIELLO E D’ANNA DISERTANO IL CONSIGLIO COMUNALE PER PROTESTA: “NOSTRA MOZIONE NON INSERITA ALL’ODG”

26 Marzo 2019 0 Di La redazione

I consiglieri comunali di Montemiletto, Simone D’Anna e Massimiliano Minichiello, non parteciperanno alla prossima seduta del Consiglio Comunale per protestare contro il mancato inserimento all’ordine del giorno della mozione da questi presentata che, se approvata, avrebbe avrebbe impegnato il Comune a costituirsi parte civile contro i responsabili della strage di cani che si è registrata nelle ultime settimane nel comune dell’Hinterland irpino.

Nel nostro comune in meno di una settimana – hanno scritto i due esponenti dell’opposizione in una lettera indirizzata al Prefetto – sono stati uccisi tre cani, circostanza aggravata anche dalle modalità alquanto efferate con le quali sono state attuate: impiccagione, bastonate, e avvelenamenti che hanno giustamente suscitato l’indignazione dei cittadini, argomento di cui si è largamente occupato anche la stampa locale. In data 27 febbraio 2019, gli scriventi hanno presentato come Gruppo consiliare una mozione con la quale è stato chiesto al Consiglio Comunale di pronunciarsi sulla possibilità di “costituirsi parte civile” in tutti i processi che vedranno imputati i responsabili di tali atti.”

Nonostante il Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale di Montemiletto preveda testualmente – rilevano D’Anna e Minichiello – che le mozioni siano svolte all’inizio della seduta alla loro presentazione, da tenersi, comunque entro trenta giorni, l’argomento non è stato inserito all’ordine del giorno della seduta convocata per domani, 27 marzo.

Massimiliano Minichiello

Da qui la decisione dei sue consiglieri di opposizione di scrivere al Rappresentante del Governo per “sottolineare, ancora una volta, quello che definiscono come un “comportamento istituzionalmente scorretto tenuto dal Sindaco/Presidente del Consiglio comunale per il mancato inserimento all’ordine del giorno di una nostra Mozione, disattendendo e non applicando quanto previsto nel nostro Regolamento”.

“Atteggiamento antidemocratico e dispotico che – aggiungono i due – dimostra la più totale mancanza di sensibilità nei confronti degli animali ma anche la mancanza di rispetto delle Istituzioni di cui invece dovrebbe essere il garante; atteggiamento già tenuto in occasione di un’altra nostra Mozione, quella riguardante le incoerenze contenute nello Stemma comunale che è stato discusso dopo moltissimi mesi dalla sua presentazione, oltre alla mancata pubblicazione all’Albo comunale, di un’altra nostra Mozione riguardante sempre il benessere degli animali ( il Rifugio per animali), e ancora non pubblicata a distanza di un anno nonostante l’invito rivolto da Sua Eccellenza.”

“Pertanto – chiudono D’Anna e Minichiello – la informiamo che per protesta nei confronti dell’atteggiamento irrispettoso delle prerogative dei Consiglieri comunali da parte del Sindaco di Montemiletto gli scriventi non parteciperanno alla prossima seduta di Consiglio comunale.”