STIPENDI NON PAGATI, ANCHE IL PORTIERE LONGOBARDI RIVENDICA LA MENSILITA’

STIPENDI NON PAGATI, ANCHE IL PORTIERE LONGOBARDI RIVENDICA LA MENSILITA’

17 Febbraio 2020 0 Di Pellegrino Marciano

Non solo Dondoni, Capitanio, Ciotola e Lagomarsini. A rivendicare lo stipendio della scorsa stagione c’è anche il portiere classe 1999 Domenico Longobardi. A farlo presente è il papà agente del calciatore.

 

“Sono l’Avv. Nicola Longobardi, papà di Domenico LONGOBARDI tesserato dall’US AVELLINO la scorsa stagione 2018/2019 (ora tesserato dal Grotta 1984 in Eccellenza).

Volevo rappresentarVi di aver stamane messo in mora la Società US AVELLINO 1912 srl per il mancato pagamento dell’ultima mensilità (giugno 2019) non corrisposta al detto mio assistito..

Spero di comunicarVi presto la notizia dell’avvenuto pagamento da parte della Società US AVELLINO 1912 Srl degli emolumenti dovuti a Domenico, onde evitare il ricorso contro la Società debitrice, con conseguente possibile penalizzazione in classifica.

Distinti saluti

Avv. Nicola Longobardi”.