Home / comuni / “SPORT: MISSIONE COMUNE”: IN PROVINCIA I COMUNI VIRTUOSI DELL’IRPINIA CHE HANNO INVESTITO IN IMPIANTISTICA

“SPORT: MISSIONE COMUNE”: IN PROVINCIA I COMUNI VIRTUOSI DELL’IRPINIA CHE HANNO INVESTITO IN IMPIANTISTICA

E’ in programma venerdì prossimo – 7 luglio -, presso Sala Grasso di Palazzo Caracciolo, con inizio alle ore 9.00, l’incontro pubblico promosso per presentare il Protocollo d’Intesa ANCI – Istituto per il Credito Sportivo “SPORT: MISSIONE COMUNE” – 200 MILIONI PER IMPIANTISTICA SPORTIVA E PLAYGROUND AI COMUNI ITALIANI. L’iniziativa si aprirà con i saluti istituzionali del vice-presidente della Provincia di Avellino delegata allo Sport, Caterina Lengua. Seguiranno gli interventi di Antonio Ragonesi responsabile ANCI Infrastrutture, Territorio, Politiche ambientali e Sport; Eduardo Gugliotta, responsabile Servizio Incentivi ICS; Domenico Gambacorta, presidente della Provincia di Avellino; Domenico Tuccillo, presidente ANCI Campania; Cosimo Sibilia, presidente LND e componente della Giunta Regionale Coni Campania; Paolo D’Alessio, commissario straordinario dell’Istituto per il Credito Sportivo; Roberto Pella, vice-presidente vicario ANCI Delegato allo Sport e sindaco di Valdengo (BI). Nel corso dell’incontro verranno presentati dai sindaci di Aquilonia, Ariano Irpino, Gesualdo, Grottaminarda, Lioni, Luogosano, Montefalcione, Montoro, Teora, Vallata e Volturara Irpina i progetti dei Comuni irpini finanziati nel 2016.

“La Provincia si conferma la Casa dei Comuni. In tale ottica ospita l’incontro nel corso del quale verranno illustrati i contenuti e le opportunità del protocollo d’intesa tra Anci e Istituto per il Credito Sportivo, dalla diretta voce dei rispettivi vertici e di quelli del Coni. A disposizione nel 2017 ci sono 200 milioni per l’impiantistica sportiva – afferma il presidente Gambacorta -. L’incontro è anche occasione per presentare i progetti degli undici Comuni irpini finanziati lo scorso anno, su un totale di trenta in Campania e 424 in tutta Italia. In assenza di risorse da parte della Regione Campania (la legge regionale n. 42 del 1979 è priva di copertura e non ci sono fondi europei sulla nuova programmazione), i Comuni con un notevole sacrificio hanno puntato sul bando del Credito Sportivo per realizzare nuovi impianti o per ristrutturare quelli esistenti. È un sacrificio perché dal prossimo bilancio le rate vanno restituite. In ogni caso, a fronte di questo, i giovani, gli sportivi e le associazioni sportive potranno godere di nuove strutture in provincia di Avellino. L’iniziativa organizzata a Palazzo Caracciolo è, dunque, anche un giusto riconoscimento ai Comuni irpini virtuosi che hanno avviato in tempi brevissimi gare e lavori”, conclude il presidente Gambacorta.

Circa Domenico Zappella

Domenico Zappella

Vedi Anche

LA STATUA “PELLEGRINA” DELLA MADONNA DI FATIMA A FLUMERI DAL 21 AGOSTO

In Baronia attesi centinaia di visitatori per l’evento religioso. Previsto anche un concerto per giovani

CORPO FORESTALE ANNESSO ALL’ARMA CARABINIERI, LA CONSULTA CHIAMATA AD ESPRIMERSI

La legittimità della soppressione del Corpo Forestale dello Stato (CFS) e l’assorbimento del suo personale ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *