SPEDITA DA AVELLINO A GROTTAMINARDA, COSTRETTA A RINUNCIARE AL VACCINO. LA LETTERA

SPEDITA DA AVELLINO A GROTTAMINARDA, COSTRETTA A RINUNCIARE AL VACCINO. LA LETTERA

24 Maggio 2021 0 Di La redazione

Riceviamo e pubblichiamo l’amaro sfogo di un cittadino. Risiede ad un km dal Campo Coni di Avellino ma la moglie è stata convocata  per il vaccino a 40 km, presso il centro vaccinale di Grottaminarda, dove centinaia di avellinesi sono stati dirottati per recuperare i ritardi accumulati in Città. Non ha potuto far vaccinare la moglie. E anzichè ricevere scuse ecco cosa si è sentito rispondere dall’Asl

Faccio questo appello in quanto non sono presente su nessun social ma vorrei comunque rendere pubblico, se possibile, il mio stato d’animo. Venerdì in tarda serata mia moglie ha ricevuto un SMS di convocazione per vaccinarsi presso il sito vaccinale di Grottaminarda alle ore 15:00 di sabato. Risiediamo entrambi ad Avellino in via Colombo a un km di distanza dal sito di via Tagliamento e per ragioni organizzative, in quanto Grottaminarda non si trova dietro l’angolo, mia moglie a malincuore e dopo tanta attesa è stata costretta a non vaccinarsi.

Sabato mi sono recato all’ASL di Avellino in via degli Imbimbo, dove ho trovato un giovane poco più che ventenne che faceva parte dell’organizzazione che sviluppa i dati della piattaforma vaccinale, il quale mi ha risposto, con molta semplicità e estrema leggerezza ironica – sia a me che ad altre decine di persone presenti per il mio stesso motivo – con una frase che mi ha spiazzato e lasciato senza parole: «Signore, se non potete andare a Grottaminarda a fare il vaccino è un problema vostro!».

Ecco, paghi le tasse, paghi il suo stipendio, paghi tutto quello che hanno intorno a loro compresa la penna che usano per scrivere…per ottenere questa risposta.
A me sarebbe bastato anche solamente ricevere delle scuse. Altri sono rimasti lì a protestare mentre io, offeso e con la coda fra le gambe, sono tornato a casa e ho detto a mia moglie che purtroppo non si potrà vaccinare fino a che la nostra ASL non risolverà i NOSTRI PROBLEMI.
Un saluto da un semplice cittadino di Avellino.
Firmato
Carmine Russo