SPARI IN CITTA’, IL SINDACO FESTA: “EPISODIO DI VIOLENZA INTOLLERABILE”

SPARI IN CITTA’, IL SINDACO FESTA: “EPISODIO DI VIOLENZA INTOLLERABILE”

7 Luglio 2021 0 Di Leonardo D'Avenia

Questo il commento del sindaco di Avellino, Gianluca Festa, dopo quanto successo ieri sera in Viale Italia: “L’episodio che si è verificato nel cuore della città, da quanto sta emergendo dalle indagini, non appare riconducibile ai festeggiamenti per la vittoria dell’Italia o alla movida.

E’ un fatto gravissimo, che condanniamo senza se e senza ma. Sia chiaro: questa amministrazione fornirà sempre il massimo contributo alla magistratura e alle forze dell’ordine per contrastare la criminalità organizzata, e non solo. Sappiamo bene che Avellino deve fare i conti con fenomeni preoccupanti, ma abbiamo contezza allo stesso tempo di un tessuto sociale e imprenditoriale fatto di persone perbene, di lavoratori, di imprenditori onesti che vanno avanti tra mille sacrifici. Tutti loro rappresentano la stragrande maggioranza degli avellinesi. La quasi totalità. E di certo non faremo mai in modo che una ristrettissima minoranza di delinquenti prenda il sopravvento. Questo voglio che sia chiaro una volta per tutte. Noi diciamo basta. Questa amministrazione dice basta. Non passeranno.
Desidero ringraziare il prefetto Spena e le forze dell’ordine per l’immediata risposta che c’è stata rispetto a questa triste vicenda. Accolgo con favore la decisione di potenziare i controlli. Un monitoraggio assiduo delle strade del capoluogo è fondamentale. Anche noi, con la Polizia Municipale, faremo come sempre la nostra parte.
E’ questa l’occasione anche per dire che non tollereremo più episodi di violenza, il caos, i rifiuti, le intemperanze di giovani e meno giovani che non sanno divertirsi. Siamo per la movida sana, per il divertimento sano. Certe scene non le vogliamo più vedere. I ragazzi hanno il diritto di divertirsi, ma hanno anche il dovere di rispettare le regole. Sempre. Ne va della loro sicurezza, di quella dei residenti e degli esercenti che vogliono vivere e operare tranquillamente. In questa direzione, va la mia ordinanza sulla disciplina per la vendita di alcol e delle altre bevande. Non è neanche il momento di abbassare l’attenzione rispetto all’emergenza sanitaria, perché il Covid-19 corre ancora ed è pericoloso. Concludo con l’auspicio che si possa fare presto luce sull’episodio di stanotte”.