SPACCIO DI DROGA NEI PRESSI DELLE SCUOLE, DENUNCIATI UN IRPINO E UN SALERNITANO

SPACCIO DI DROGA NEI PRESSI DELLE SCUOLE, DENUNCIATI UN IRPINO E UN SALERNITANO

20 Novembre 2019 0 Di La redazione

Continua l’azione preventiva e repressiva circa lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, quotidianamente impegnati per garantire sicurezza e rispetto della legalità, che negli ultimi giorni hanno incrementato l’azione di controllo in prossimità di plessi scolastici, al fine di prevenire e contrastare fenomeni criminosi in particolare connessi all’uso di stupefacenti.

La gravità delle condotte di spaccio, che costituisce una delle principali forme di arricchimento della criminalità, si evidenzia in maniera esponenziale se consumato nei pressi delle scuole in quanto determina l’insorgenza nella collettività di giustificati sentimenti di riprovazione ed allarme, fondati sulla considerazione che i più giovani, proprio nei luoghi deputati alla loro realizzazione e crescita socio-culturale, possano maturare le proprie esperienze di contatto con il mondo delle devianze.

Proprio in quest’ottica, i Carabinieri della Stazione di Montoro Inferiore, hanno effettuato svariati controlli in Montoro, operando nell’ambito di una più ampia e pianificata strategia di azione in chiave preventiva e repressiva nei confronti del fenomeno dello spaccio di droga, con particolare attenzione alle aree limitrofe agli edifici scolastici, soffermandosi a sorvegliare in modo discreto molti dei luoghi in cui i giovani sono maggiormente soliti ritrovarsi.

Le numerose perquisizioni effettuate hanno così consentito di rinvenire in distinti episodi alcune dosi di hashish e marijuana: quantitativi che, sottoposti a sequestro, hanno fatto scattare a carico dei due giovani detentori (uno del posto ed uno della limitrofa provincia di Salerno) la segnalazione all’Autorità Amministrativa ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 1990, n.309.