Home / Cronaca altre province / SOLDI PER VOTO, IL CASO DELLE TESSERE ELETTORALI NEL NAPOLETANO

SOLDI PER VOTO, IL CASO DELLE TESSERE ELETTORALI NEL NAPOLETANO

La promessa di soldi in cambio del voto per il candidato supportato, i carabinieri hanno scoperto il malaffare  a Sant’Antimo (Napoli) dove tre uomini sono stati trovati  in possesso di 321 tessere elettorali altrui. I tre finiti in manette sono due incensurati, di 54 e 24 anni, e un pluripregiudicato di 41 anni. Il candidato in questione e’ appartenente a una delle numerose liste civiche in lizza per le amministrative nella citta’ di 34mila abitanti a nord di Napoli. Alcuni dei titolari delle tessere, sentiti dai carabinieri, hanno ammesso di aver consegnato il documento elettorale ai tre, con l’impegno di passare a riprenderlo e di votare per il candidato indicato nel facsimile di scheda all’interno, in cambio di somme di denaro oscillanti fra i 30 e i 50 euro. I carabinieri, insospettiti dall’insolito viavai, hanno fatto irruzione nella casa del 54enne, un disoccupato, scoprendo i tre alle prese con tessere e pubblicita’ elettorali.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

CALDO AFRICANO, LA PREFETTURA INVITA LE CATEGORIE A RISCHIO A NON USCIRE NELLE PROSSIME 72ORE

Riceviamo e pubblichiamo Si trasmette, con preghiera di darne notizia sulla stampa e nei notiziari ...

ZUNGOLI – UOMO IN PREDA AD UN RAPTUS MINACCIA E FERISCE DUE CARABINIERI

Sfiorata la tragedia a Zungoli. Nel corso di una festa nel paese, infatti, in via ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *