SMART WORKING: COME AVERE UN LOOK PROFESSIONALE ANCHE DA CASA

SMART WORKING: COME AVERE UN LOOK PROFESSIONALE ANCHE DA CASA

1 Marzo 2021 0 Di La redazione

I recenti avvenimenti legati alla diffusione del Covid19 hanno cambiato lo stile di vita di moltissime persone che si sono ritrovati a lavorare all’interno della propria abitazione, cercando di conciliare il tempo lavorativo con il tempo in famiglia.

A seguito del nuovo DPCM e del probabile arrivo di una terza ondata, lo smart working è stato confermato anche per l’anno 2021, così da limitare quanto più possibile la diffusione del virus. E’ quindi molto importante che tutti i lavoratori da remoto non si facciano nuovamente prendere alla sprovvista, il lavoro da casa può avere moltissimi pregi ma senza un adeguato equilibrio è anche in grado di creare danni. Il modo migliore per sentirsi al lavoro anche a casa propria è quello di curare il proprio abbigliamento, proprio come se stessimo uscendo per recarci sul luogo di lavoro. Vediamo insieme come creare degli outfit comodi e professionali allo stesso tempo.

 

Consigli per lei

Lavorare da casa non significa rimanere in pigiama e ciabatte tutto il giorno, anzi, è l’occasione perfetta per rinfrescare il proprio guardaroba. Tra i capi più gettonati troviamo sicuramente il classico jeans, perfettamente abbinabile con una t-shirt e un cardigan caldo. Meglio evitare i leggings e sostituirli con dei panta palazzo elasticizzati, che conferiscono un effetto professionale ma senza togliere comodità. Altro capo immancabile in questa stagione è il maglione, meglio però se in tonalità neutre e con qualche dettaglio elegante, meglio evitare i maglioni slargarti e rovinati che sono nel nostro armadio da anni. No alle felpe oversize, per quanto siano comode sono l’emblema del look sciatto da casa. La tuta non è necessariamente un male, ma meglio sceglierne una elegante e con colori non troppo sgargianti. Infine, non può mancare il vestito, sì anche a casa. Tra i più richiesti troviamo gli abiti Liu Jo, che ben si adattano allo smartworking in quanto sono fatti in tessuti morbidi e di ottima qualità. Il consiglio in questo caso è scegliere abiti con pochi fronzoli e caldi, il maxi dress con una cintura in vita ne è l’esempio perfetto.

 

Consigli per lui

Per quanto riguarda l’abbigliamento maschile, l’imperativo è il medesimo: comodo sì, ma comunque professionale. Non è necessario indossare il completo, ma basteranno piccoli accorgimenti per avere un look a prova di meeting improvviso. Se siete amanti della camicia e vi piace indossarla anche a casa avete risolto gran parte del problema, la camicia è infatti in grado di rendere ricercato anche un outfit improvvisato. Altrimenti, sì a t-shirt nere, cardigan e maglioni con scollo a V. Per i pantaloni può andare bene un semplice jeans, meglio invece evitare le magliette con stampe troppo vivaci e particolari. A fare la differenza qui può essere anche il volto, tenere sempre barba e capelli in ordine è un must!

 

Quale calzatura scegliere

Terminiamo con le calzature, se è vero che le ciabatte sono molto comode, è anche vero che rovinano completamente l’abbigliamento. L’ideale è avere un paio di sneakers abbinabili a tutto, quindi si colore neutro, “da casa”. Vi sono poi soluzioni più particolari, ovvero calzature ibride, a metà tra la scarpa e la ciabatta, che permettono di stare comodi anche a chi in casa le scarpe proprio non le vuole indossare.