CIANCIO: TURRIS? SQUADRA AFFAMATA, NON CEDEREMO PUNTI. SENTIAMO IL CALORE DEI TIFOSI

CIANCIO: TURRIS? SQUADRA AFFAMATA, NON CEDEREMO PUNTI. SENTIAMO IL CALORE DEI TIFOSI

26 Ottobre 2020 0 Di Michelangelo Freda

L’Avellino è reduce dall’ottima prestazione vista contro la Casertana. Una gara che ha visto trionfare i lupi al Partenio Lombardi per 3-1 con la doppietta di Riccardo Maniero e il goal di Emanuele Adamo. Simone Ciancio, difensore dell’Avellino, presenta la gara di domani contro la Turris, partita di recupero della prima giornata rinviata per via delle condizioni meteo proibitive.

La conferenza stampa

“C’è entusiasmo nello spogliatoio ma non abbiamo fatto finora nulla. Siamo un ottimo gruppo, è stata fatta una bella squadra ma dobbiamo ragionare gara dopo gara. Le potenzialità ci sono, dobbiamo mettere in atto quanto fatto in allenamento durante la settimana. Casertana? Dopo che abbiamo subito un goal siamo entranti un po in bambola. È andata bene, prendiamoci i tre punti ora. Il mister ci ha fatto vedere i nostri errori. Sicuramente c’è qualcuno che deve recuperare un pò di condizione fisica, ma ci stiamo allenando tutti bene dando il 100%.  Domani con la Turris mancheranno cinque giocatori. Ma siamo un gruppo compatto e coeso.”

La Turris? “È una squadra pericolosa nonostante la sconfitta di ieri contro la Paganese. Vorranno sicuramente riprendere quanto perso ieri. Sicuramente si troveranno davanti una squadra affamata davanti e non possiamo permettere ad altre squadre di fare punti in casa nostra. Io guardo poco la classifica, casomai fai primo nel girone di andata e poi crolli nel ritorno. Sembrano frasi fatte ma noi dobbiamo ragionare gara dopo gara cercando di perdere meno punti possibili durante il nostro percorso in campionato.”

Difesa? “Io mi trovo meglio a quattro come terzino. Parecchi anni fa feci il centrale ma vedo che sto andando bene in questo ruolo anche se abbiamo subito goal da quando gioco io. È facile quando ha Miceli che ti da indicazioni muoverti in difesa.”

Gruppo squadra? “Per provare a vincere il gruppo è fondamentale. Per fortuna quest’anno, almeno per il momento, andiamo tutti d’accordo ed è fondamentale. Abbiamo stima reciproca tutti quanti e non c’è invidia tra di noi. Cerchiamo di confrontarci sempre tra di noi. I più anziani magari suggeriscono ai più giovani. Stiamo remando tutti dalla stessa parte. Il mister? Ancora oggi sembrava incazzato perché per lui chi ride non è concentrato. pretende tanto e noi dobbiamo ricambiare. Solo collaborando possiamo toglierci belle soddisfazioni.

Allenamento? “Ogni tanto proviamo alcuni sistemi di gioco ma oramai penso che questo modulo ci stia dando buoni risultati. Domani cambieremo qualcosa ma non so cosa pensa il mister sul modulo. Il mister può dormire su tre/quattro cuscini tranquillamente perchè tutti noi ci alleniamo con costanza. Nikolic? Il giocatore lo devi valutare durante una partita. Ha un buon piede, è molto giovane e ha margini di miglioramento importanti. Il mister fa giocare tutti ma lui dev’esser bravo a farsi valere.”