SI E’ SPENTO LUIGI NECCO, FU IL VOLTO DI 90° MINUTO DELL’AVELLINO IN SERIE A

13 marzo 2018 0 Di Domenico Zappella

Si è spento Luigi Necco, giornalista 84enne di Napoli, volto noto della trasmissione 90° minuto che per decenni ha rappresentato la storia del calcio in Italia. Necco ha legato la sua immagine anche all’Avellino calcio perchè oltre a seguire il Napoli, fu il volto di 90° minuto delle gare dell’Avellino in serie A. All’Irpinia il nome di Necco resta legato anche per un episodio di cronaca che lo vide coinvolto nel lontano 29 novembre del 1981. Il giornalista partenopeo infatti fu gambizzato in un ristorante di Avellino per mano di tre uomini inviati da Vincenzo Casillo detto ‘O Nirone, luogotenente di Cutolo fuori dal carcere. Un episodio questo che molti legarono al fatto che Necco avesse raccontato proprio a 90° minuto dell’omaggio dell’allora presidente Sibilia, accompagnato da Juary, di una medaglia d’oro a Raffaele Cutolo durante una delle tante udienze che vedeva coinvolto il capo incontrastato della Nuova Camorra Organizzato. Ma i vari procedimenti poi non confermarono questa tesi. Se ne va un pezzo di storia del giornalismo sportivo nazionale. E’ stata già allestita la camera ardente presso la cappella del padiglione monumentale dell’ospedale Cardarelli di Napoli. I funerali domani alle 12 nella chiesa degli Artisti a Napoli.