SI APPROPRIANO DI UN MILIONE DI EURO, PADRE E FIGLIO AVELLINESI DENUNCIATI

20 luglio 2017 0 Di Leonardo D'Avenia

Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Livorno, su ordine della Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione ad un decreto – emesso dal G.I.P. del Tribunale labronico, Dott. Marco Sacquegna – finalizzato al sequestro preventivo di beni mobili ed immobili, collegato a fatti di truffa aggravata e riciclaggio di capitali illeciti, commessi da due soggetti, originari e residenti ad Avellino (padre e figlio), perpetrati ai danni di due persone di Livorno, rispettivamente madre (invalida civile al 100%) e figlio, alle quali sono stati sottratti, in più occasioni con artifizi e raggiri, circa 1 milione di euro, parte di un consistente lascito ereditario proveniente dal Marocco e ricevuto nel 2014, dopo la morte di un parente.