SERVIZIO DI CONTROLLO STRAORDINARIO 5 PERSONE DENUNCIATE E TRE SEGNALATE

SERVIZIO DI CONTROLLO STRAORDINARIO 5 PERSONE DENUNCIATE E TRE SEGNALATE

28 Luglio 2020 0 Di Anna Guerriero

Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Avellino, impegnati in un’operazione ad “alto impatto” finalizzata a garantire sicurezza e legalità: un massiccio servizio straordinario che vede in campo decine di pattuglie, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.

Il bilancio dei recenti servizi vede 5 persone denunciate in stato di libertà e 3 i segnalati alla Prefettura quali assuntori di stupefacenti.

Nello specifico:

–      i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Avellino hanno denunciato un 25enne ed un 35enne di Serino, ritenuti responsabili dei reati di “Falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico”, “False dichiarazioni sull’identità o su qualità personali proprie i di altri” e per il più giovane anche di “Favoreggiamento personale” e “Resistenza a pubblico ufficiale”;

I due, ritenuti di possibile interesse nella lotta alla droga, venivano notati aggirarsi nel serinese a bordo di un’autovettura. Dopo aver attentamente monitorato i movimenti, i Carabinieri ritenevano giunto il momento di intervenire e, intimato l’“Alt”, il 25enne conducente dell’auto sospetta proseguiva la marcia mentre il passeggero gettava dal finestrino un involucro che risultava contenere poco più di un grammo di cocaina.

Successivamente fermati e identificati, oltre al deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, i due giovani sono stati segnalati alla competente Autorità Amministrativa quali assuntori.

La droga è stata sottoposta a sequestro;

–      i Carabinieri della Stazione di Solofra hanno denunciato un 40enne del posto ritenuto responsabile di “Tentato furto aggravato”.

In orario notturno lo stesso avrebbe forzato e danneggiato un distributore automatico di tabacchi, verosimilmente per appropriarsi del denaro e della merce contenuta.

L’indagine immediatamente avviata, condotta incrociando dati informativi con quelli emergenti dai controlli del territorio e le immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza, permetteva ai Carabinieri di identificare il presunto responsabile che è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino;

–      i Carabinieri della Stazione di San Martino Valle Caudina hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino:

×      una coppia di origine albanese e residente a Roccabascerana, ritenuta responsabile del furto di un telefono cellulare perpetrato all’interno di un supermercato di San Martino Valle Caudina. Grazie alla tempestiva attività, estrinsecatasi attraverso l’acquisizione di utili informazioni nonché lo sviluppo delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, si giungeva all’identificazione dei presunti responsabili che sono stati denunciati per “Furto aggravato in concorso”.

Il cellulare è stato recuperato e riconsegnato all’avente diritto;

×      un 40enne del luogo che, fermato durante un controllo alla circolazione stradale, nonostante l’evidente sintomatologia rifiutava l’invito di sottoporsi agli accertamenti tossicologici finalizzati ad accertare l’assunzione di stupefacenti. Oltre alla denuncia, nei confronti del predetto scattava il ritiro della patente di guida e la segnalazione alla Prefettura ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/90 in quanto all’esito di perquisizione veniva rinvenuta nella tasca dei suoi pantaloni una modica quantità di eroina che veniva sottoposta a sequestro.