SERINO CALCIO E FRASI RAZZISTE.L’ARBITRO:”CONTESTO TUTTO E TUTELERO’ LA MIA IMMAGINE”

SERINO CALCIO E FRASI RAZZISTE.L’ARBITRO:”CONTESTO TUTTO E TUTELERO’ LA MIA IMMAGINE”

28 Gennaio 2019 0 Di La redazione

“Contesto fermamente ogni addebito e mi riservo ogni azione a tutela della mia immagine”.

Due giorni dopo la presunta frase razzista rivolta ad un calciatore del Serino Calcio, squadra militante nel campionato dilettanti di Promozione, all’Ansa rompe il silenzio l’arbitro, il 18enne direttore di gara iscritto alla sezione Aia di Ariano Irpino.Secondo quanto denunciato dal presidente del Serino, Donato Trotta, il direttore di gara, al culmine della contestazione per una rete convalidata alla squadra ospite, avrebbe rivolto al portiere della squadra irpina, Gueye Ass Dia, 25enne originario del Senegal, la frase razzista:”Vai via, Negro!”.

L’arbitro, dopo una lunga riflessione e con l’autorizzazione del commissario regionale della Lega Dilettanti, Luigi Barberio, in un comunicato inviato all’Ansa, spiega anche i fatti accaduti durante e dopo la gara Serino-Real Sarno, disputata sabato scorso, “sono stati oggetto cronologicamente di un’ampia e puntuale relazione agli organi federali competenti”.”Sono certo – conclude l’arbitro – che la disamina puntuale degli organi inquirenti ed i giustizia sportiva faranno piena chiarezza su tutto quanto accaduto e sulle responsabilità dei singoli”.

Nella stessa giornata di oggi il presidente del Serino, insieme al calciatore, confermano la loro ricostruzione dei fatti preannunciando anche una denuncia dei carabinieri nei confronti dell’arbitro.

FONTE ANSA