SERIE B A 22 SQUADRE, ECCO LA PROPOSTA. GHIRELLI RESTA SPIAZZATO

SERIE B A 22 SQUADRE, ECCO LA PROPOSTA. GHIRELLI RESTA SPIAZZATO

27 Novembre 2020 0 Di Michelangelo Freda

Attenzione in Serie B. Ieri pomeriggio, l’assemblea del campionato cadetto, ha votato per cambiare il numero di partecipanti alla competizione. Se anni fa è stata votata la riduzione delle squadre partecipanti, portandola al numero attuale di 20 club,  l’assemblea ha votato per aumentare il numero di partecipanti al prossimo campionato, includendo 22 club nella prossima stagione.

Una decisione che non toccherà direttamente la Lega Pro, che vedrà il proprio format invariato per quanto riguarda la corsa alla promozione. La modifica,  infatti, riguarderà le retrocessione dalla Serie B alla Serie C, che verrà ridotta da tre a 2 retrocessioni dirette e una mediante i playout. Un provvedimento che dev’esser approvato dal Consiglio Federale e sarebbe già valido da questa stagione sportiva.

Serie B a 22 squadre, la Lega Pro rimane invariata

L’idea è quelle di una Serie B a 21 squadre per la stagione 2021/22 e arrivare al numero definitivo nella stagione 2022/23. La motivazione risiede nell’eccessivo ricambio di squadre che ogni anno riguarda il campionato cadetto. Infatti,  analizzando il format, ci rendiamo conto come ogni anno ci siamo 7 nuove squadre su 20 (3 dalla Serie A e 4 dalla Lega Pro. L’aumento di squadre partecipanti renderebbe più leggero questo continuo turnover di club ma al  tempo stesso, riduce i contributi singoli per club.

Solo due club non si sono espressi sul cambiamento del format e sono il Pescara (assente) e la Salernitana di Claudio Lotito (che si è astenuta). Quest’ultima, anni fa, votò per la riduzioni del club partecipanti, e ha mantenuto fede alla decisione presa anni fa.

Ghirelli spiazzato dalla proposta

Toccherà al consiglio federale esprimersi sull’attuazione della modifica del campionato. Intanto, Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ha espresso perplessità sulla modifica  del campionato. Probabilmente, la Serie C, non vede di buon occhio tale modifica.  Nei mesi scorsi, alcuni presidenti del terzo campionato professionistico, si sono espressi a favore di una modifica dei campionati con la Serie B suddivisa addirittura in due gironi da 20 squadre.

La guerra intestina nei vertici del calcio italiano continua, e questa decisione della modifica dei format della Serie B, arrivano a pochi mesi di distanza dalle elezioni in Figc previste per il 22 febbraio 2021.

https://youtu.be/V8f2mQQ2qWw