SE IL FURORE DI DE SIO SERVISSE AD APRIRE L’AUTOSTAZIONE!

SE IL FURORE DI DE SIO SERVISSE AD APRIRE L’AUTOSTAZIONE!

25 Settembre 2018 0 Di Norberto Vitale

Dicevamo di quanto siano stati penalizzati per decenni i residenti di Piazza Kennedy, via Circumvallazione, e con essi l’immagine dell’intera città, condannati a vivere tra i gas di scarico dei bus dell’Air che a giorni dovrebbero stazionare a Campo Genova, tra l’altro uno di quei luoghi destinati alla sventura.

Le ha viste quasi tutte: le baracche del dopo terremoto, di volta in volta piazzola di emergenza per fronteggiare le cicliche emergenze dei rifiuti, accampamento di comunità rom e nomadi, parcheggio e teatro per guerriglie calcistiche, insomma un destino ingrato che continuerebbe con il trasferimento dei bus.

Oggi c’è stato un nuovo incontro in comune per limare alcuni dettagli dell’operazione. Ribadiamo: produrrà più inquinamento, peggiorerà la mobilità cittadina, creerà ulteriori disagi. Forse l’unica cosa buona, sarà quella di non vedere i bus parcheggiati nell’area che fino ad oggi hanno occupato.

Il problema, sapevatelo, si sposta semplicemente altrove, lo si risolverebbe accelerando i lavori per concludere l’Autostazione. Tra le righe di una dichiarazione dell’amministratore unico dell’Air, Alberto De Sio, apprendiamo che alla fine di quest’anno partirà la gara per l’aggiudicazione dell’ultimo lotto.

E’ lo stesso signore che sedici mesi fa, il 20 marzo del 2017, dichiarava che i lavori sarebbero ripresi a gennaio del 2018 e sarebbero stati conclusi a dicembre del 2018. Possiamo credergli?

Purtroppo dobbiamo. Lo stesso De Sio, rispetto a chi ritiene che la toppa di trasferire lo stazionamento a Campo Genova sia peggiore del buco di Piazza Kennedy, quasi insorge: “Non vi sta bene niente, volete allora che l’Air abbandoni Avellino?”.

Egregio signore, al tempo! Intanto dovrebbe sentire la cortesia di spiegare agli avellinesi cosa è accaduto negli ultimi sedici mesi che le ha impedito, anche a se stesso, di mantenere la parola data. Ha preso sonno? Ha avuto altro da fare? Gli è stato impedito di farlo? Prima di abbandonare Avellino, sarebbe suo dovere farcelo sapere.

E poi: abbandonare Avellino? Se la magistratura dovesse sequestrare l’area di Piazza Kennedy per l’inquinamento che produce, ne prenderemo atto e lei insieme a noi. Questa evenienza non l’autorizza però ad annunciare decisioni che probabilmente non le competono.

Le compete certamente quella di trovare una soluzione per lo stazionamento dei bus. Campo Genova? Faccia lei e faccia Ciampi ma se le soluzioni che prospettate non funzionano e finiscono per pesare ancor di più sulla città, ve ne assumete la responsabilità. Anche quella di smentirvi e trovarne di migliori.

Vogliamo soltanto augurarci che la stessa determinazione che De Sio sta mettendo in campo per lo stazionamento dei bus sia la stessa che riserverà al completamento dell’autostazione. Poi, se gli farà piacere, potrà anche abbandonarci. Noi non l’abbandoneremo. Ci rivediamo a dicembre, per verificare se avrà fatto partire le gare.