SCUOLE. FESTA: VALUTIAMO SCREENING CON TAMPONI PER GLI STUDENTI DELLE SUPERIORI

SCUOLE. FESTA: VALUTIAMO SCREENING CON TAMPONI PER GLI STUDENTI DELLE SUPERIORI

10 Gennaio 2022 0 Di La redazione

“Noi sindaci, dopo il pronunciamento del Tar, non possiamo far altro che attenerci ai provvedimenti del Governo. Ne prendiamo atto ma non ci fermiamo dinanzi a scelte condivisibili o meno: metteremo in campo azioni che mirino a tutelare la salute dei concittadini a partire dai più piccoli”. Così Gianluca Festa in una diretta facebook al termine di una riunione tra prefetti e sindaci campani. Le dichiarazioni integrali

“La cosa più importante non è la sospensione dell’ordinanza da parte del Tar. Il tema vero è il suo contenuto. Il tribunale  ci è andato giù duro. Lo ha fatto nei confronti di tutti i sindaci della Regione che su sollecitazione dell’Anci si erano adoperati per firmare specifiche ordinanze. In maniera determinata il Tribunale ha sancito che ciò che il Governo ha stabilito per le scuole non può essere confutato da alcuna ordinanza urgente e contingibile. Il Tar ha detto – oggi come oggi – che il Governo ha previsto tutte le casistiche. Anche quelle relative alla emergenza. Oggi noi sindaci non possiamo fare altro che attuare ciò che il Governo ha stabilito. Una circolare Anci inviterà, anzi, i sindaci a revocare in autotutela le ordinanze sottoscritte. Siamo dinanzi ad una realtà: bisogna tornare a scuola. Alle condizioni date non ci sono elementi normativi per fare cose diverse. L’unica azione che possiamo mettere in campo è uno screening. Un’azione di prevenzione su base volontaria. Ho chiesto una mano ai ragazzi. Non ci sono margini per ordinanze. Ma non possiamo attendere con le mani in mano. Credo nella strategia di anticipare il virus piuttosto che rincorrerlo come già fatto, unici in Campania, a marzo 2020. La vicenda tamponi per le superiori dunque va riproposta. Ma non escludo di valutare – confrontandomi con dirigenti e genitori – anche test salivari per medie ed elementari. L’unica possibilità è quella relativa ai tamponi e va valutata, seriamente, confrontandoci. Da domani le scuole riapriranno. Rispetto a quello che possiamo fare, quest’azione di screening credo possa rappresentare l’unica chance per evitare un’ulteriore ondata”.   Così il primo cittadino di Avellino nel corso di una diretta facebook.

Resta in piedi  l’ipotesi di uno stop del servizio mensa ad Avellino che verrà valutata nelle prossime ore ma che alla luce delle nuove disposizioni potrebbe rientrare. Così ha deciso, ad esempio, Mastella a Benevento. Da domani nel Sannio rientro in classe e mense attive.