SCUOLA E CORONAVIRUS, LE ULTIME INDICAZIONI DEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO SU MASCHERINE E TRASPORTI

SCUOLA E CORONAVIRUS, LE ULTIME INDICAZIONI DEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO SU MASCHERINE E TRASPORTI

28 Agosto 2020 0 Di Delfino Sgrosso

Nel marasma generale che sembra ancora regnare, purtroppo, incontrastato sulla vicenda della riapertura delle scuole, emerge un dato finalmente positivo. La conferenza delle regioni ha dato il via libera al documento dell’Istituto Superiore della Sanità per cui tutte le regioni avranno le stesse regole. Da oggi, in buona sostanza, si istituisce la figura del “Referente Covid” di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, che gestirà l’emergenza all’interno dei plessi scolastici.

L’intervento del coordinatore del Cts Agostino Miozzo alla Camera, altresì, ha provato a gettare un po’ di luce nelle tenebre. A partire dai test sierologici che, secondo Miozzo, andavano resi obbligatori per i docenti con un’apposita legge. Il coordinatore ha poi escluso l’impiego dei termoscanner a scuola i quali, al di là dei costi, avrebbero comportato tempi biblici per l’ingresso nei plessi scolastici, oltre alla pericolosa tendenza a formare assembramenti. Inoltre, e questa riflessione l’aggiungiamo noi, l’aumentare considerevole dei casi asintomatici, unita alla possibilità che le famiglie, soprattutto degli studenti più piccoli, somministrino, per altri motivi, dei farmaci anche ad azione antipiretica, rende lo strumento francamente inutile.

Miozzo ha poi parlato delle mascherine negli istituti. Per i bambini al di sotto dei 6 anni è confermata l’indicazione a non richiedere la mascherina, mentre gli operatori dovranno obbligatoriamente indossarla. Si sta valutando in tal senso la possibilità dell’utilizzo delle mascherine trasparenti per facilitare la comprensione anche del labiale ai piccoli studenti.

Per i bambini dai 6 ai 10 anni l’indicazione è di indossare la mascherina sugli scuolabus, quando ci si muove e nei momenti di aggregazione. A mensa, per l’attività sportiva e se in classe l’insegnante verifica il rispetto del distanziamento di un metro, può invece essere tolta.

Per gli studenti sopra i 10 anni la mascherina è obbligatoria ma se gli studenti sono distanziati di un metro e seduti, la possono togliere. Gli alunni possono usare quelle di stoffa tranne nei laboratori, dove dovranno indossare una delle 11 milioni di mascherine chirurgiche al giorno messe a disposizione dallo Stato.

Infine Miozzo ha parlato di scuolabus e trasporti. Il cts, in buona sostanza, ha fornito indicazioni, come l’obbligo di mascherina, distributori di disinfettanti a bordo ed aumento delle corse, ma il tutto deve essere recepito e strutturato in legge o decreto dalla politica.