SCUOLA. DRAGHI SUL CASO CAMPANIA: «DAD CREA DISEGUAGLIANZE»

SCUOLA. DRAGHI SUL CASO CAMPANIA: «DAD CREA DISEGUAGLIANZE»

10 Gennaio 2022 0 Di La redazione

In conferenza stampa le risposte ai cronisti sul tema della Scuola. Ecco le parole del Premier… “Il Governo ha la priorità che la Scuola sia aperta in presenza. Basta vedere gli effetti sulla diseguaglianza tra scolari della Dad (didattica a distanza, ndr) lo scorso anno, per convincersi che questo sistema scolastico – che può essere necessario in caso di emergenze drammatiche – provoca diseguaglianze destinate a restare.

Diseguaglianze tra giovani che stanno più in Dad e giovani che lo sono meno, tra nord e sud, diseguaglianze che si riflettono poi su tutto il futuro della loro vita lavorativa.

Esistono stime sulla perdita di reddito in una vita lavorativa di chi è stato costretto ad avere un grado di istruzione inferiore. Poi ci sono considerazioni di ordine pratico. Ai ragazzi si chiede di stare a casa e poi vanno in pizzeria la sera o fanno sport tutto il pomeriggio. Non ha senso chiudere la scuola e tenere aperto tutto il resto. Probabilmente ci sarà un aumento delle classi in Dad ma quello che va respinto è il ricorso generalizzato alla didattica a distanza”.