SCUOLA, DA DOMANI ASILI E PRIMARIE TORNANO IN CLASSE

SCUOLA, DA DOMANI ASILI E PRIMARIE TORNANO IN CLASSE

24 Novembre 2020 0 Di Leonardo D'Avenia

L’Unità di Crisi della Regione Campania sulla base della percentuale dei positivi riscontrati e della curva dei contagi rilevata nella scorsa settimana a livello regionale con riferimento alle fasce d’età interessate (0-6 anni), ha deciso che a partire da mercoledì 25 novembre 2020 è consentito il ritorno a scuola in presenza per i servizi educativi e la scuola dell’infanzia, nonché per la prima classe della scuola primaria, fatta salva l’adozione di misure restrittive da parte dei Comuni in relazione all’andamento epidemiologico nel singolo contesto  territoriale. Si torna quindi in presenza da domani. Delle 9.351 persone sottoposte allo screening con il tampone rapido sono risultate positive 29 persone, ma solo 4 bambini. Per questo, l’Unità di Crisi ha ritenuto che abbia dato buoni risultati”. I sindaci avranno la possibilità di fare valutazioni diverse, ogni sindaco dopo l’ordinanza della Regione Campania dovrà riapprovare la propria. Il provvedimento riguarda quindi i più piccoli e di quelli delle classi 0-6 di età. Inoltre, in molti casi i sindaci si sono dichiarati favorevoli a tenere chiuse le scuole e stanno emanando ordinanze per prolungare la sospensione delle attività in presenza addirittura fino al 3 dicembre in alcuni casi. La Campania è in zona rossa Covid, ma tuttavia ha da sempre disposizioni più restrittive per il mondo della scuola: da mesi ormai Vincenzo De Luca ha disposto la chiusura dei plessi e la didattica a distanza per tutte le classi di ogni ordine e grado, ingaggiando anche un duro scontro col governo, in particolare con il ministro all’Istruzione Lucia Azzolina. Le attività di screening perseguiranno nei prossimi giorni «per consentire il ritorno in presenza delle classi fino alla prima media (previste per il 30 novembre)». Restano attualmente a distanza le lezioni per le scuole superiori di primo e secondo grado e per le altre classe elementari.