SCOSSA DI TERREMOTO 3.8 NEL SALERNITANO, SCUOLE CHIUSE

27 ottobre 2017 0 Di Leonardo D'Avenia

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata registrata a 00:38 nel sudest della provincia di Salerno, non lontano dal confine con la Basilicata.  Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 11 km di profondità; l’epicentro è stato a 4 km da Padula e Montesano (Salerno) e a 38 da Potenza. Il sisma è stato chiaramente avvertito dalla popolazione, ma non si segnalano al momento danni a persone o cose. A seguito della scossa, in via precauzionale stamattina resteranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado in diversi comuni. I sindaci hanno anche emanato delle ordinanze finalizzate a specifiche verifiche sismiche. In tanti si sono riversati per le strade: A Sala Consilina gli abitanti dei piani alti dei palazzi hanno abbandonato in pigiama le proprie abitazioni. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 11 km di profondità nella zona di Padula. Non si segnalano danni a persone o cose. La scossa è stata avvertita anche nel Golfo di Policastro, nel basso Cilento, nel Tanagro ed in alcuni centri del Potentino confinanti con il Vallo di Diano. La scossa è stata avvertita anche ad Avellino e provincia.