CONSIGLIO REGIONALE. DE LUCA RINVIA IL DISCORSO. LE NOMINE DI OGGI, ATTESA PER LE PRESIDENZE

CONSIGLIO REGIONALE. DE LUCA RINVIA IL DISCORSO. LE NOMINE DI OGGI, ATTESA PER LE PRESIDENZE

26 Ottobre 2020 0 Di La redazione

SI è insediato il Consiglio Regionale della Campania, eletto a seguito delle elezioni del 20 e 21 settembre, nell’auditorium della Regione Campania all’isola C3 del Centro Direzionale, anziché nella propria sede all’isola F13, per motivi di prevenzione dal contagio da covid19.

Stamani la prima seduta della XI Legislatura, presieduta dal consigliere anziano Alfonso Piscitelli, che ha formulato gli auguri di buon lavoro all’assemblea legislativa campana. Il Consiglio ha preso atto della proclamazione degli eletti. Il Consiglio ha eletto il proprio Presidente nella persona del consigliere regionale del PD, Gennaro Oliviero, che ha ottenuto 46 preferenze (su 49 votanti, 3 schede sono risultate bianche). “I prossimi giorni saranno fondamentali per garantire il diritto alla salute e la tenuta sociale ed economica della nostra Regione, sostenendo l’azione di governo del Presidente De Luca e, dimostrando ampia condivisione” – ha sottolineato il neo Presidente – che ha aggiunto rappresenterò tutto il Consiglio regionale, Assemblea che rappresenta il popolo Campano e la centralità della politica”. Il Consiglio ha poi proceduto all’elezione dei componenti dell’Ufficio di Presidenza. Sono stati eletti: Loredana Raia (Pd) e Valeria Ciarambino (M5S) vice presidenti, Fulvio Frezza e Alfonso Piscitelli Segretari, Andrea Volpe e Massimo Grimaldi Questori. Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha rinunciato all’esposizione del programma di governo, rinviandola ad altra seduta, ed i consiglieri al conseguente dibattito, al fine di evitare un’eccessiva permanenza nella sala ai fini anticovid.

Alla prima seduta hanno partecipato anche i consiglieri regionali irpini Enzo Alaia, Maurizio Petracca, Vincenzo Ciampi e Livio Petitto. Attesa per le nomina dei Presidenti delle commissioni consiliari. Alaia è in predicato di ricoprire l’incarico per la guida della Commissione sanità.