SCANDONE. NON ISCRITTA LA UNDER 13: INIBITO SANTOLI CHE E’ VICINO ALL’ADDIO

SCANDONE. NON ISCRITTA LA UNDER 13: INIBITO SANTOLI CHE E’ VICINO ALL’ADDIO

8 Novembre 2019 0 Di Leonardo D'Avenia

Piove sul bagnato in casa Scandone, una dicitura di cui se n’è fatto largamente abuso in questi giorni per raccontare i fatti che stanno interessando il sodalizio cestistico biancoverde, ma purtroppo ora come ora, alla luce degli ultimi avvenimenti non ci si può esimere dal ripetere il triste refrein. Piove sul bagnato dunque in casa Scandone. La società biancoverde infatti ha rinunciato al campionato under 13 maschile elite e per aver disatteso, quindi, un obbligo previsto dal regolamento la società irpina dovrà pagare un’ammenda di 1200 euro con l’amministratore unico del club, Gerardo Santoli, inibito fino al 7 febbraio 2020. È quanto comunicato tramite nota ufficiale numero 252 dalla FIP Campania. Intanto come se non bastasse, probabilmente anche alla luce del mancato passaggio della procedura del concordato in bianco di Sidigas sembra profilarsi un’ulteriore novità sul fronte societario in casa Scandone. Proprio l’avventura di Santoli nel ruolo di amministratore unico della società avellinese sembra essere ai titoli di coda. A confermarlo è lo stesso Santoli in primis un’intervista, poi con un passo concreto: nel pomeriggio di ieri, infatti, il vicepresidente nazionale di Confesercenti avrebbe inviato una Pec alla Sidigas, probabilmente all’attenzione dell’Ad Dario Scalella, annunciando le proprie dimissioni dall’incarico assunto lo scorso 26 settembre. Inutile ribadirlo, ma piove sul bagnato in casa Scandone.