SCANDONE, DESTINO INCERTO. PALLACANESTRO AVELLINO, SI ASPETTA IL 6 AGOSTO

SCANDONE, DESTINO INCERTO. PALLACANESTRO AVELLINO, SI ASPETTA IL 6 AGOSTO

30 Luglio 2020 0 Di Michelangelo Freda

I tifosi del basket cittadino in apprensione per il futuro della Scandone. Al momento tutto è fermo con i legali della Sidigas che provano a sbloccare la situazione della squadra di pallacanestro cercando di permettere al club di proseguire l’attività. Gli avvocati valutano una sorta di scissione della società di basket con la casa madre. L’idea sarebbe quella di mettere tutti i creditori della società di pallacanestro in un unico gruppo distaccato dal club.

Una soluzione non di poco conto che tendenzialmente si è già provato ad applicare nella passata stagione ma senza riuscirci.

Intanto, prende forma il progetto della Pallacanestro Avellino. Se la Sidigas brancola nel buio con 5 punti di penalizzazione e un ipotetico blocco del mercato che pende sulla testa, la società di Sanfilippo inizia a organizzare il settore giovanile per la prossima stagione e al contempo, valuta la possibilità di ottenere la wild card promessa da Petrucci. Finora nessuna società di Serie B ha chiesto il ripescaggio in A2 e tutto questo andrebbe in favore della neonata società irpina. Il giorno fondamentale sarà proprio il 6 agosto, quando si svolgerà Il Consiglio Federale che decreterà la composizione dei prossimi campionati.