SCANDONE IN BILICO: CAMBIANO GLI AVVOCATI, CONCORDATO SEMPRE PIÙ COMPLICATO

SCANDONE IN BILICO: CAMBIANO GLI AVVOCATI, CONCORDATO SEMPRE PIÙ COMPLICATO

9 Luglio 2021 0 Di Michelangelo Freda

La situazione intorno alla Scadone assume dei contorni sempre più tetri e complessi. Nelle ultime settimane, vi raccontavamo del lavoro svolto dagli avvocati Benigni per cercar di salvare lo storico club cittadino, con la proposta concordato in bianco che doveva esser presentata entro il 24 agosto. Ma nelle ultime ore, c’è stato l’ennesimo colpo di scena. Via gli avvocati Benigni, considerati da sempre vicini a De Cesare e via anche il liquidatore Luciano Basile. Al loro posto, Goffredo Solimeno, ex dirigente della Sidigas e spalla dell’ex patron e gli avvocati Marcello Penta e la dottoressa Roca. Una scelta questa che condiziona in negativo il futuro dello storico club di basket cittadino.

In effetti, in molti, pensavano che la figura di Solimeno fosse sinonimo di De Cesare ma in realtà non è cosi. A prevalere è la linea dettata in precedenza da Baldassarre e Scalella che adesso, con l’arrivo delle nuove figure in società, potranno accedere agli atti e valutare insieme ai legali le procedura finora eseguite. In effetti, si vuol constatare l’operato svolto sinora, cercando di comprendere se ci siano vizi di forma e al tempo stesso o forzatura procedurali. Al tempo stesso, valuteranno anche gli incartamenti sul piano di presentazione del concordato.Tutto questo per comprendere la reale situazione economica del club. Solo dopo tali procedure, i legali, valuteranno se presentare o meno il concordato ad Agosto. In caso contrario, si potrebbe seguire una strada totalmente diversa, con la Scandone a rischio “scomparsa”

Sarà fondamentale comprendere ciò che accadrà nelle prossime settimane. La storia della Scandone è ad un passo dalla scomparsa e la sopravvivenza del club appare sempre più complicata.