SANREMO, DOPO IL SILENZIO GHEMON TORNA AD URLARE IL SUO “MOMENTO PERFETTO”

SANREMO, DOPO IL SILENZIO GHEMON TORNA AD URLARE IL SUO “MOMENTO PERFETTO”

3 Marzo 2021 0 Di Leonardo D'Avenia

Era da poco passata la mezzanotte quando l’Irpinia è salita sul palco dell’Ariston. Con il suo inconfondibile stile Gianluca Picariello, in arte Ghemon ha scelto il suo “Momento perfetto” per esibirsi a Sanremo. Dopo due anni l’artista avellinese è tornato a calcare il palco del Festival.

Look nuovo, canzone nuova, stessa reazione. Nel 2019 aveva incantato tutti con la sua “Rose viola”, con un sound lento ed avvolgente che in poco tempo era arrivato sulle bocche di tutti. Quest’anno Ghemon ha voluto mettere in vetrina l’altro lato della sua musica, quello più movimentato ma pur sempre travolgente ed incantevole. Riuscendo a tenere fede alla definizione che lui stesso ha di fatto di se: un “transgender musicale”, sospeso tra hip hop e cantautorato. La canzone in gara quest’anno si intitola “Momento perfetto” e parla del proprio momento, quello in cui dopo aver aspettato troppo in silenzio ti viene voglia di urlare. «Se non avveri i tuoi desideri finisci a vivere di ricordi» canta Ghemon, che ci spinge a sconfiggere l’insicurezza e a non sentirci mai secondi a nessuno. Ed in effetti sul palco si è visto un Ghemon nuovo, con i capelli ricci e il fisico decisamente asciutto, aspetto sul quale lo stesso artista irpino si è soffermato in una sua recente intervista: “Sono un’altra persona e sono felice. Ho perso 40 chili e ho rafforzato il fisico allenandomi da 4 a 7 volte a settimana. Mi sento come sono dentro. Lo percepisco anche sul palco, ho movimenti più fluidi, prima ero distratto da come mi cercavo di coprire. E anche il canto ne risente in positivo”. Insomma per Ghemon e sui migliaia di fan irpini e non sembra essere giunto davvero il momento perfetto.