SANITÀ. GRAVI DISAGI AL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE, IL TDM CHIEDE UN INTERVENTO RISOLUTIVO URGENTE

SANITÀ. GRAVI DISAGI AL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE, IL TDM CHIEDE UN INTERVENTO RISOLUTIVO URGENTE

24 Maggio 2022 0 Di Anna Guerriero

“In un settore sanitario, che è deputato ad un’assistenza rivolta a “fasce deboli”, si riscontrano da tempo criticità sempre più gravi. Cosa ancora più grave, è una flebile risposta dell’attuale direttore del Dipartimento di Salute Mentale (DSM) ricevuta dalla Direzione Generale della ASL Avellino a seguito di un intervento dell’USB Pubblico Impiego di Avellino”. Così’ in una nota il sindacato di base che chiama in causa politici, associazioni e anche il tribunale per i diritti del malato, la cui risposta non si è fatta attendere:

Il Tribunale per i Diritti del Malato di Avellino è stato chiamato in causa dall’USB di Avellino nella sua denuncia pubblica riportata da diverse testate giornalistiche locali, con la quale ha segnalato in generale  disagi  di accesso ai servizi del Dipartimento di Salute Mentale nell’ambito territoriale della provincia di Avellino e in particolare al distretto di Monteforte Irpino. Nella denuncia pubblica rileviamo che lo stesso USB ha sollecitato l’intervento del Governatore della Regione Campania a verificare ed intervenire. Per questa ragione la nostra segnalazione si limita alla richiesta di intervento risolutivo di tutte le istituzioni in indirizzo affinché ciascuna per la parte di loro competenza per superare ogni criticità evidenziate e meglio dettagliate  dall’USB nel citato articolo di stampa. Nel dettaglio si chiede al sig. Prefetto di coordinare tutte le istituzioni interessate attraverso le competenze previste dalla Conferenza Permanente per risolvere le criticità segnalate e migliorare l’accesso al servizio di salute Mentale rivolto a pazienti estremamente fragili.

Al Sindaco di S Angelo dei Lombardi , nella sua qualità di Presidente Conferenza dei sindaci Asl Avellino, si chiede di verificare in tutto il territorio provinciale l’adeguatezza dell’accessibilità ai servizio di Salute Mentale rispetto all’effettivo fabbisogno attenzionando in modo particolare il Distretto di Monteforte Irpino che in base alla segnalazione dell’USB risulterebbe inagibile a causa di un crollo parziale di un soffitto al piano terra e l’assenza di un DSM nella città capoluogo  di Avellino rispetto a tutte le altre analoghe realtà nazionali. Tanto è imposto alla Conferenza dei Sindaci dell’Asl provinciale dal disposto di cui all’art 39 comma 5 della Legge Regionale Campania n. 32 del 3/11/94 relativamente alla vigilanza sul buon andamento dei servizi e sull’accessibilità e fruibilità degli stessi previa verifica dell’attuazione delle disposizioni di cui all’art. 14 comma 5  decreto legvo 502/1992.

Al direttore dell’UOC servizio Prevenzione e sicurezza Ambienti di Lavoro(SPSAL) dell’Asl di Avellino, a cui la presente sarà tramessa dall’ufficio protocollo essendo sprovvisto di pec, si chiede di effettuare con ogni consentita urgenza le necessarie verifiche sulle condizioni lavorative degli  operatori del DSM a Monteforte Irpino a  tutela  della loro sicurezza e della sicurezza dei pazienti che accedono alla struttura di Monteforte Irpino anche rispetto ai segnalati crolli.

Al Sindaco di Monteforte si chiede di disporre una verifica tecnica presso l’edificio che ospita la Salute Mentale a Monteforte Irpino per accertare l’agibilità anche statica dello stesso e dall’esito emettere i provvedimenti urgenti che ne conseguono a tutela della sicurezza e della salute pubblica.

All’USB Campania, infine, si chiede di trasmettere la presente pec alla sezione USB di Avellino non essendo riusciti a reperire la relativa pec.

Allegato in file citato articolo per i cui dettagli si rimanda all’inderogabile esame integrale.

In attesa di riscontro porgo cordiali saluti  Dott.ssa Angela Marcarelli Coordinatrice Assemblea territoriale Cittadinanzattiva Montefalcione Avellino Bassa Irpinia-rete Tribunale Per I Diritti del Malato Avellino