Home / Attualità / SANITÀ: ALAIA, AL MOSCATI NESSUNA SOPPRESSIONE DI POSTI LETTO NEL REPARTO DI PATOLOGIA DEL DOLORE E INFONDATA LA CHIUSURA DEL REPARTO DI PNEUMOLOGIA

SANITÀ: ALAIA, AL MOSCATI NESSUNA SOPPRESSIONE DI POSTI LETTO NEL REPARTO DI PATOLOGIA DEL DOLORE E INFONDATA LA CHIUSURA DEL REPARTO DI PNEUMOLOGIA

“Chi accusa il Presidente De Luca e il governo regionale di penalizzare la sanità irpina racconta una realtà non vera, che non trova riscontro nei fatti sui quali va fatta assoluta chiarezza: nessuna soppressione di posti letto nella struttura complessa di Fisiopatologia del dolore e del tutto infondata la notizia che vuole la “eliminazione” del reparto di pneumologia.” E’ quanto afferma il vice Presidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale della Campania, Enzo Alaia.
“L’azienda ospedaliera Moscati – spiega il Consigliere regionale – conta una Struttura complessa di Fisiopatologia del dolore che dal 10 marzo 2015, con decreto 22 del Commissario ad Acta, è individuata come Spoke, a valenza ambulatoriale, della rete territoriale della terapia del dolore, quindi senza posti letto. Scelta confermata dal Commissariato con decreto 33/2016 e dai programmi operativi 2016/2018. Quindi, non è mai stata riconosciuta come Hub a livello regionale. E’ evidente, pertanto, che l’attuale Management non ha soppresso nessun posto letto dedicato. Anzi, la Dirigenza del Moscati ha ritenuto di rafforzare l’identità e la specificità della Fisiopatologia del dolore attraverso il mantenimento della Struttura Complessa nel nuovo Atto aziendale. E’ bene ribadire, pertanto, che non è stata prevista nessuna riduzione delle attività, ma solo una diversa organizzazione che faccia riferimento alla patologia prevalente del paziente trattato.”
“Così come è completamente priva di fondamento – aggiunge Alaia – la notizia che vorrebbe la ‘eliminazione’ del reparto di pneumologia per ‘associarlo’ alla Unità Fegato. La direzione del Moscati, infatti, con il solo obiettivo di assicurare le ferie ai lavoratori, ha momentaneamente trasferito i posti letto della pneumologia presso il macro blocco della medicina interna-unità fegato, costituendo un pool unico di operatori sanitari che potrà così garantire l’apertura estiva di tutti i reparti.”
Il Pronto soccorso, che grazie alla riorganizzazione dei servizi, peraltro, è costantemente monitorato, registra un graduale miglioramento nella gestione del sovraffollamento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un ulteriore miglioramento si registrerà – prosegue il vice presidente della Commissione sanità – quando il filtro della medicina territoriale sarà perfettamente funzionante.
“A differenza di quanto sostiene chi punta il dito per accusare, senza avere cognizione dei fatti, è evidente che il Governo regionale ha impresso un netto cambio di rotta alla gestione della sanità, anche in Irpinia. I frutti di questo lavoro sono già tangibili grazie anche all’impegno certosino dei nuovi direttori generali dell’Azienda Ospedaliera Moscati e della locale Asl. Per quanto ci riguarda – chiude Alaia – continueremo a spenderci in Consiglio regionale e in Commissione per assicurare a tutti gli irpini servizi sempre più di qualità e adeguati alle caratteristiche della nostra provincia.”

Circa Michela Attanasio

Michela Attanasio

Vedi Anche

LACENO. L’EX DIRETTORE DELLA STAZIONE SCIISTICA REPLICA AL SINDACO

La nota stampa di Pietro Pagnini su manutenzioni straordinarie e ordinarie dopo l’annuncio del primo ...

BRICIOLE E GOCCE PER L’IRPINIA – IL PUNTO DI MICCO

Solo 3 milioni su 48 destinati alla Campania per l’adeguamento antisismico delle scuole. Soltanto 1.200 ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *