SAN MARTINO VALLE CAUDINA: 40 FAMIGLIE TORNANO A CASA

SAN MARTINO VALLE CAUDINA: 40 FAMIGLIE TORNANO A CASA

27 Dicembre 2019 0 Di La redazione

Potranno tornare a casa i cittadini di San Martino Valle Caudina che risiedono in via Lisotti, via Garibaldi e via Mulino Vecchio. Sono circa 40 le famiglie interessate dall’ordinanza pubblicata qualche ora fa dal comune caudino. Tutte le altre famiglie, accompagnate da personale di polizia, potranno recuperare dalle loro abitazioni beni di prima necessità senza però potersi trattenere .

E’ un mezzo miracolo di Natale quello che arriva,  a distanza di soli cinque giorni dalla frana che ha fatto implodere la piazza principale del paese. L’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Pisano, con la grande collaborazione della Protezione Civile ed il sostegno della regione Campania,  Alto Calore e società gas, ce l’ha messa tutta per abbreviare i tempi lavorando durante tutto il periodo natalizio. CInque giorni da quell’incubo caduto dalla montagna e che in pochi secondi ha inghiottito la piazza principale del paese.

San Martino. Le immagini shock della piazza “esplosa” col fango.

Fanno ancora  impressione le immagini diramate dal Comando di Polizia Municipale di San Martino Valle Caudina, che immortalano il momento in cui il “Caudino” gonfiato dalla frana, di arbusti e massi, ha inghiottito Piazza XX settembre. Una tragedia evitata solo per fortuna, che comunque ha creato ferite incolmabili nel cuore e nell’animo dei cittadini. Il versante della frana precipitata a valle da Monte Pizzone continua a far tremare i polsi.

San Martino Valle Caudina, riapre il bar della piazza: un primo segnale di ripresa

Da oggi però non vi è più pericolo, viste anche le buone condizioni climatiche, per i residenti di via Garibaldi, Lisotti e Mulino Vecchio che potranno rientrare nelle proprie case dopo un Natale amaro . Le altre 110 famiglie dovranno attendere ulteriori valutazioni sullo stato della montagna prima di far ritorno alla normalità. La priorità per chi opera sul campo da cinque giorni senza sosta resta la tutela dell’incolumità dei cittadini di San Martino che oggi sperano e guardano al futuro con un pizzico di ottimismo in più.

CLICCA QUI – LEGGI L’ORDINANZA DEL COMUNE DI SAN MARTINO VALLE CAUDINA