SALVINI CONTESTATO A MONDRAGONE: MOMENTI DI FORTE TENSIONE

SALVINI CONTESTATO A MONDRAGONE: MOMENTI DI FORTE TENSIONE

29 Giugno 2020 0 Di La redazione

Matteo Salvini nel pomeriggio è stato contestato a Mondragone. Momenti di  tensione prima dell’arrivo del leader della Lega con qualche carica di alleggerimento delle forze dell’Ordine, ma la rabbia dei manifestanti che avevano preparato striscioni non certo gentili come “Salvini cog…” oppure “Mondragone non è una passerella”, si è scatenata all’arrivo dell’ex Ministro dell’Interno che ha quasi dovuto battere in ritirata. Vasto lo schieramento delle Forze dell’ordine che da giorni, tra l’altro, da giorni, stanno presidiando la zona rossa istituita dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca. Tra contestatori, curiosi e leghisti a Mondragone c’erano quasi mille persone, tra cui anche esponenti di i agricoltori e serricoltori dell’agro domizio che hanno preparato uno striscione in favore di Matteo Salvini.