ROTONDI TRA I PROTAGONISTI DELLA RINASCITA DC: VERSO IL PARTITO DEL POPOLO ITALIANO

ROTONDI TRA I PROTAGONISTI DELLA RINASCITA DC: VERSO IL PARTITO DEL POPOLO ITALIANO

18 Gennaio 2020 0 Di La redazione

L’assemblea che segna la riunificazione dei partiti democristiani, promossa da Fondazione Dc e Federazione popolrare, è composta da 150 delegati 36 associazioni. Sullo sfondo campeggia lo scudocrociato e il simbolo del Ppe: un giovane pianista esegue al piano l’inno di Maneli, lo schermo proietta due minuti di intervento di Mino Martinazzoli, quindi sale sul palco Calogero Mannino accolto da una standing ovation.

Rotondi e Cesa si sono seduti in terza fila, in sala ci sono anche il figlio di Andreotti, la figlia di Aldo Moro. Nutrita è la delegazione irpina.

Il nome futuro del partito non sarà Partito Popolare: “E’ una forma di rispetto per l’amico Castagnetti – ha spiegato Gianfranco Rotondi – quel nome nella Seconda Repubblica è stato storia sua e di altri autorevoli amici. Il nome sarà la traduzione italiana del del Ppe (Partito dei popoli europei), a cui i democristiani si riferiscono. La nuova Dc sarà battezzata entro due mesi da un congresso, e con ogni probabilità si chiamerà ‘Partito del Popolo Italiano’. Non ci faremno chiedere da nessuno con chi andremo. Chiederemo chi viene con noi.” conclude così Rotondi il suo intervento.