RIVOLUZIONE SETTORE GIOVANILE, DE VITO: “NOI ESONERATI DA DI SOMMA PER VENDETTA, E’ ASSURDO”

RIVOLUZIONE SETTORE GIOVANILE, DE VITO: “NOI ESONERATI DA DI SOMMA PER VENDETTA, E’ ASSURDO”

25 Febbraio 2020 0 Di Pellegrino Marciano

Rivoluzione nel settore giovanile dell’Us Avellino. Enzo De Vito, Dario Rocco (allenatore Berretti), Carmine Cerchia (under 15) e Antonio De Sarlo (under 17) sono stati mandati via con comunicazione stamattina di Salvatore Di Somma.

Abbiamo intervistato proprio il responsabile del settore giovanile Enzo De Vito che ha dichiarato:

Si è rivoluzionato il tutto mandando via i tecnici dalla Berretti all’under 15. Una comunicazione inaspettata, viste le tempistiche. Siamo alla fine dei campionati e non ci si aspettava una rivoluzione del genere. Siamo tutti sorpresi, anche se ad Avellino siamo abituati a tutto ormai. Se si tratta di vendetta verso Martone e la vecchia gestione? Assolutamente sì. La cosa che più dispiace è essere stato accusato di aver fatto cose illecite per il settore giovanile. Io al contrario ho cercato di fare del mio meglio e credo di aver portato ragazzi di prospettiva dal Frosinone e dall’Entella. Nel nostro piccolo abbiamo fatto il possibile, organizzando al meglio alle trasferte e facendo dormire i ragazzi negli alberghi senza improvvisare. I giovani sono il futuro dell’Avellino. La motivazione dell’esonero? Assurdo. Mi è stato comunicato che dopo gli esoneri fatti a dicembre dalla nuova proprietà questa era una sorta di vendetta nei nostri confronti. Penso che nel calcio bisogna valutare l’operato delle persone e non agire in questo modo. Ho avuto una discussione accesa con Di Somma. Sono le loro scelte e va bene così, ne prendiamo atto.