RIFIUTI. STOP TERMOVALORIZZATORE, BONAVITACOLA : NON CI SARÀ EMERGENZA

RIFIUTI. STOP TERMOVALORIZZATORE, BONAVITACOLA : NON CI SARÀ EMERGENZA

29 Agosto 2019 0 Di Leonardo D'Avenia

Fiducioso si possa scongiurare l’emergenza in Campania? La risposta del vicegovernatore con delega all’ambiente arriva a margine del vertice svoltosi presso la Prefettura di Benevento: “La Conferenza dei servizi ha registrato condivisione unanime, un fatto straordinario . Sono molto fiducioso che tutto andrà bene , se ogni ente farà la sua parte supereremo la criticità senza problemi. Le ecoballe stazioneranno per 2 – 3 mesi al massimo nei siti di stoccaggio individuati”. In irpinia 3 mila tonnellate allo Stir di Pianodardine, nel Sannio 12 mila nell’impianto (in disuso dopo l’incendio di un anno fa ) di Casalduni .

Abbiamo avviato un programma regionale per affrontare il piano della frazione organica da raccolta differenziata . All’inizio abbiamo incontrato polemiche d reticenze . Ma l’impianto , se fatto a norma e con controlli, è una banalità , non determina criticità ambientali . A Benevento l’impianto è previsto nello Stir di Casalduni (rimuoveremo le ecoballe a toppa infuocata).

In Irpinia, al momento, il comune che si è candidato ad ospitare l’impianto di biocompostaggio è il comune di Chianche. La Regione non ha scelto siti e non è tifosa di siti.

Se lente d’ambito della provincia di Avellino deciderà una diversa programmazione , saremo pronti a prenderne atto . Per noi l’importante è che si facciano gli impianti non dove si fanno.

 

IN AGGIORNAMENTO