REGIONALI. MULE’ (FI): “CALDORO CAPACE DI AMMINISTRARE”, MELONI: “SALVINI PERPLESSO? RISPETTI I PATTI”

REGIONALI. MULE’ (FI): “CALDORO CAPACE DI AMMINISTRARE”, MELONI: “SALVINI PERPLESSO? RISPETTI I PATTI”

30 Gennaio 2020 0 Di La redazione

Si accende il confronto nel centrodestra in vista delle prossime elezioni regionali. Ad intervenire per prima Giorgia Meloni, intervistata a Radio capital, che stamani ha dichiarato: “Salvini ha delle perplessita’ su Fitto e Caldoro candidati presidente di Puglia e Campania? Quando lo dichiarera’, ne parleremo. Noi abbiamo fatto degli accordi e per me, che sono una persona di destra, la parola ha un valore”.

“Io non ho ragione di non fidarmi della parola data da Salvini, come Salvini – ha aggiunto la leader FdI – non ha mai avuto ragione di non fidarsi della parola data da me, per cui per me i patti si rispettano. Poi ci si mette a tavolino, si discute di tutto, pero’ i patti una volta che si fanno si rispettano, come li abbiamo rispettati noi anche quando avevamo altre idee, come si sa”.

Interviene anche Giorgio Mulé, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, ospite di Timeline su Sky tg 24, che ha dichiarato: “La vittoria in Calabria conferma un radicamento sul territorio che già Forza Italia aveva dimostrato in altri appuntamenti elettorali, come Piemonte, Molise e Basilicata, dove il candidato proposto era in quota FI. Il centrodestra si muove con equilibrio nell’indicare i suoi candidati, ad esempio per la Campania la scelta ricadrà su Stefano Caldoro e non per un capriccio di Forza Italia ma perché è una di quelle personalità capaci di amministrare e che possono e sanno fare sintesi. In questa pluralità che deve essere il centrodestra ci si confronta e si trova un punto in comune per continuare a vincere”.