REGIONALI CAMPANIA. CIARAMBINO CANDIDATA E A SINISTRA SI MUOVE QUALCOSA

REGIONALI CAMPANIA. CIARAMBINO CANDIDATA E A SINISTRA SI MUOVE QUALCOSA

11 Giugno 2020 0 Di Vincenzo Di Micco

Il verdetto annunciato alla vigilia è stato confermato. Valeria Ciarambino sarà il candidato Governatore del Movimento 5 stelle in Campania. Nelle stesse ore il Ministro Sergio Costa, autorevole esponente pentastellato in predicato di poter essere nelle scorse settimane candidato, elogiava il Governatore De Luca per aver tutelato i campani. Endorsement per altri candidati alternativi a Ciarambino o meno, l’uscita ha provocato qualche malumore nella base.

Le dinamiche candidature sono tutt’altra cosa ma, fatta salva l’ontestà intellettuale, politicamente Costa non ha fatto un favore al suo partito. Cosa si muove intanto a sinistra? De Magistris – a Prima Tivvù – dichiara di vedersi più sindaco di Napoli che candidato alla Regione. Un suo impegno diretto, almeno per ora, non sembra all’orizzonte. L’ex Pm si è dato fino al 20 di giugno di tempo per decidere.

Con la ufficializzazione Ciarambino diventa tassello imprescindibile per alleanze strategiche. Comune denominatore delle parti in questione sarebbe la contrarietà politica a De Luca. La stessa contrarietà espressa dal coordinatore regionale di Sinistra Italiana, Tonino Scala, poche settimane fa attraverso una lettera aperta.  Il tentativo di costruire su punti comuni è naufragato nella supercorazzata messa in piedi dal Governatore uscente con almeno 16 liste a sopporto.

Dunque tra 5 Stelle, DeMa e Sinistra Italiana è logico attendersia breve una interlocuzione (Leu ha preso invece la strada della coalizione di De Luca). Al di là del Covid, e dei sondaggi, il Governatore è al momento l’avversario politico da battere. L’unione, se non la forza, a Sinistra rappresenterebbe sicuramente l’alternativa.