RASTELLI SI REGALA IL BIS, L’AVELLINO PERDE MA ESCE TRA GLI APPLAUSI

RASTELLI SI REGALA IL BIS, L’AVELLINO PERDE MA ESCE TRA GLI APPLAUSI

30 Gennaio 2016 0 Di Manuele Angheloni

vlcsnap-2016-01-30-00h44m12s529

L’Avellino non supera la sfida contro il Cagliari dell’ex Rastelli. Partono bene però i lupi che trovano subito il vantaggio con Mokulu che tutto solo davanti alla porta insacca dopo un magistrale colpo di testa di Castaldo. E’ un Cagliari veloce e brillante soprattutto sulle fasce ed in particolare sul versante di destra dove un affannato Biraschi non riesce quasi mai a bloccare le sortite del duo Barreca-Joao Pedro. Detto fatto all’11’,assist di Pedro e goal in velocità di Munari. Subito dopo una grande occasione nei piedi di Castaldo sprecata malamente. Non basta la serata sfortunata in fase offensiva, Sbaffo fa anche peggio della malasorte.  Prima con un fallo inutile a centrocampo e poi con un tocco di mano distratto e maldestro sempre su azione innocua. Entrambi i falli richiamano l’attenzione dell’arbitro e del cartellino , doppio giallo ed espulsione.E siamo ancora al 26′ del primo tempo. I Lupi in inferiorità numerica vanno però vicino al vantaggio con Bastien che a tu per tu con Storari sbaglia l’angolo giusto. Di qui in avanti è solo Cagliari che nella ripresa al 33′ trova la rete con Cerri che approfitta di un liscio mostruoso di Pucino e insacca sottoporta. Frattali non può fare nulla. Nel finale entra anche il neo acquisto Joao Silva che proprio allo scadere su cross di Gavazzi  colpisce di testa ma manca l’appuntamento con il primo gol in biancoverde. Dopo tutto, in 10 uomini dal 26′ del primo tempo, buona prova della squadra guidata da Tesser che ora dovrà a pensare alla difficile trasferta di Novara forse ancora orfano di D’Angelo e Arini.