COVID. 82 ENNE DECEDUTO NELLA NOTTE AL “MOSCATI”: 68 LE VITTIME DALL’INIZIO DELLA PANDEMIA IN IRPINIA

COVID. 82 ENNE DECEDUTO NELLA NOTTE AL “MOSCATI”: 68 LE VITTIME DALL’INIZIO DELLA PANDEMIA IN IRPINIA

18 Ottobre 2020 0 Di La redazione

È deceduto nella notte, al Covid Hospital dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino, un 82enne di San Potito Ultra (Av). L’uomo era arrivato al Pronto soccorso della Città ospedaliera il 24 settembre scorso. Risultato negativo alla Sars Cov 2, era stato ricoverato nell’Unità operativa di Oncologia Medica. Il 6 ottobre, quando sono stati effettuati dei controlli sui degenti del reparto, il paziente è risultato positivo al nuovo Coronavirus ed è stato trasferito al Covid Hospital.

In questa seconda fase di pandemia, a partire dallo scorso 1° settembre, l’Irpinia conta 11 decessi, tutte persone con con patologie pregresse. Sono 57, invece, le vittime registrate tra marzo e agosto. La pandemia in Irpinia ha finora strappato alla vita 68 persone.

******************************************************************************************************

ore 12.00 –  Attualmente al Covid Hospital di Avellino sono ricoverate 37 persone, 2 sono in terapia intensiva (un 78enne francese e un 56enne di Montella). Tra ieri e stamattina ci sono stati 6 nuovo ricoveri (5 da Avellino e provincia, 1 dalla provincia di Napoli). I posti letto presenti, in attesa dei potenziamenti e del reperimento dei nuovi presso altri reparti, sono 49 (di cui 10 di terapia intensiva) che possono arrivare fino a 66 totali per pazienti che non hanno bisogno di cure approfondite. Dalla Regione Campania è stata avanzata richiesta di attivare oltre 100 posti letto con il possibile coinvolgimento dell’ospedale “Landolfi” di Solofra. Richiesta che la Regione ha avanzato anche all’Asl Avellino per il potenziamento della degenza all’ospedale di Ariano irpino.